Tra banani e vigneti, nel nord di Tenerife, centinaia di piccoli agricoltori coltivano gli avocado che da alcuni anni hanno visto un boom mondiale grazie al loro alto valore nutrizionale.

In una delle più grandi aziende agricole di Tenerife è stata  iniziata 25 anni fa dalla famiglia Martínez-Barona Zerolo nella Valle di Orotava e commercializzano le loro diverse varietà di avocado come Agro Rincón.

Producono una media di un milione e mezzo di chili all’anno, con la collaborazione di circa 150 piccoli agricoltori delle tre isole della provincia (Tenerife, La Palma e La Gomera).

Sebbene l’avocado sia coltivato anche nella Spagna continentale, le rese sono più alte nelle isole Canarie perché le temperature sono costanti e non c’è rischio di gelo.

In questa zona del nord dell’isola, non così calda e secca come il sud, le temperature variano tra i 15 e i 26 gradi, che insieme al suolo vulcanico, che permette un buon drenaggio, rendono l’avocado più grasso.

I canari amano l’avocado e ne consumano circa quattro chilogrammi all’anno contro il mezzo chilo del resto della Spagna.


Gli avocado Chicharreros sono venduti anche da Harrods a Londra.

Le piantagioni di avocado di Agro-Rincón producono principalmente quattro varietà durante tutto l’anno.

Le due più commerciali sono la Hass e la Fuerte.

Il primo è di medie dimensioni, ha una buccia ruvida e quando matura si scurisce.

Si raccoglie tra novembre e la fine di luglio, quindi nei mesi estivi raggiunge il suo meglio.

Il Fuerte ha una buccia verde e liscia.

È stata la prima varietà identificata dagli spagnoli a Puebla (Messico) e si raccoglie tra settembre e febbraio.

C’è stato un tempo in Spagna in cui i preti cattolici proibivano di mangiare avocado, li consideravano un cibo peccaminoso perché aumentavano la libido, specialmente negli uomini.

Gli antichi Aztechi chiamavano l’avocado ‘ahuacatl’, che significa ‘testicolo’.

Oltre alla forma, studi recenti suggeriscono che l’alto acido folico fa bene alle donne incinte.

Ma questa non è l’unica curiosità “sessuale” di questo frutto.

L’albero di avocado ha un modo particolare di fiorire.

In pratica, il fiore dell’Hass si apre come femmina una mattina, poi si chiude e si apre di nuovo il giorno dopo, ma come maschio.

Nel caso della varietà Fuerte, avviene il contrario.

Ecco perché la presenza di alveari è così importante, perché le api svolgono il lavoro di riproduzione delle piante.

Bina Bianchini