Hacia el Pico de la Zarza.

Il dipartimento dell’ambiente, lotta contro il cambiamento climatico, economia circolare e I + D + i del Consiglio dell’isola presieduto da Marlene Figueroa ha fatto il punto con conclusione positiva del servizio di conservazione, segnalazione e manutenzione della rete di sentieri di Fuerteventura, una volta culminato il suo “restauro”, con azioni di pulizia, sicurezza per gli escursionisti, migliore segnaletica, tra gli altri.

Questo servizio, affidato all’ente Gestión y Planeamiento Territorial y Medioambiental (GESPLAN) per un budget di 641.235,03 € e una durata di 3 anni, assicura la manutenzione e la conservazione della rete di sentieri di Fuerteventura che ha circa 255 km divisi tra i sentieri di Gran Recorrido (GR), sentieri di Pequeño Recorrido (PR) e sentieri locali (SL).

L’assessore Marlene Figueroa ha voluto mostrare la sua soddisfazione per il servizio affermando che “il fatto che in un’isola come la nostra abbiamo 255 chilometri di sentieri è un altro esempio dell’impegno della Corporación Insular per l’uso e la fruizione consapevole e responsabile dell’ambiente”.

I lavori eseguiti sono consistiti principalmente in azioni di miglioramento della superficie dei sentieri come la pulizia e il disboscamento della vegetazione, lo scavo, il riempimento, l’assestamento, la lisciatura e la stabilizzazione della superficie dei sentieri, il ripristino della pavimentazione, così come i gradini, i fossati trasversali per l’evacuazione delle acque di deflusso, le riparazioni dei muri in pietra che delimitano i sentieri, e la marcatura con pietre dei sentieri, utilizzando pietre del luogo.

“Abbiamo anche proceduto a riparare le aree attaccate e complementari ai sentieri, comprese le aree di riposo e le zone d’ombra associate ai sentieri.

Un’altra azione importante è stata la rimozione della spazzatura e dei rifiuti nell’ambito dei sentieri e dei suoi immediati dintorni e delle aree complementari, e naturalmente anche il trasporto dei rifiuti alla discarica autorizzata”, dice la nota.


Tra le azioni di particolare importanza, in quanto influenzano positivamente la percezione degli escursionisti e la loro sicurezza, abbiamo proceduto alla riparazione e sostituzione dei segnali, compresi tutti i tipi di segnaletica associati ai sentieri, sia direzionale, informativa, ecc, e la marcatura o rimarcatura dei sentieri con i colori che li identificano.

Sono stati sostituiti più di 200 cartelli, che a causa del loro stato di deterioramento non potevano essere riparati, ed è stata intrapresa un’azione intensiva per cancellare percorsi alternativi o percorsi che potrebbero confondere l’escursionista.

Secondo quanto disposto dall’articolo 6, sezione c) del Decreto 11/2005, del 15 febbraio, che crea la Rete di sentieri canari e regola le condizioni di gestione, approvazione e conservazione dei sentieri nelle Isole Canarie, i Consigli Insulari sono responsabili della sorveglianza, conservazione, segnaletica e manutenzione dei sentieri.

Franco Leonardi