Più di 45.000 persone si sono registrate questo lunedì nei Paesi Bassi per il viaggio pilota organizzato dal governo olandese e agenzie locali per il prossimo 1 maggio a Gran Canaria.

Questo volo sarà per indagare il comportamento dei viaggiatori in vacanza all’estero e la necessità di un protocollo di viaggio nel bel mezzo di una pandemia.

Le organizzazioni di viaggio coinvolte, Corendon e TUI, sostengono che il numero di interessati è quasi il doppio del numero di olandesi che si sono iscritti al primo viaggio pilota organizzato la scorsa settimana nell’isola greca di Rodi, che contava 25.000 persone, anche se solo 189 partecipanti sono stati selezionati per la ricerca.

Il viaggio alle Canarie si svolgerà dall’1 all’8 maggio, e l’alloggio sarà in un resort a quattro stelle a Meloneras, RIU Gran Canaria, su base all-inclusive e con assicurazione di viaggio coperta da covid-19, che costerà circa 800 euro a persona e, a differenza del viaggio in Grecia, i partecipanti avranno più libertà di movimento e potranno lasciare l’hotel.

Circa 180 persone saranno selezionate per questo viaggio pilota alle Isole Canarie, e le organizzazioni selezionano gli interessati con i profili che prenoterebbero più frequentemente questo tipo di vacanza, tenendo conto di una sufficiente rappresentanza tra uomini e donne, e di diverse fasce di età.

I viaggiatori, che pagheranno i costi della loro vacanza, dovranno sottoporsi a un PCR prima di lasciare i Paesi Bassi e al loro ritorno da Gran Canaria, un test pagato dalle agenzie di viaggio, e la vacanza si svolgerà sotto la supervisione dell’Istituto di Salute Pubblica (RIVM) e del governo olandese, che pagherà i costi dell’indagine.


“Con le informazioni ottenute, tracciamo le misure di sicurezza necessarie affinché i nostri clienti possano viaggiare in modo sicuro e responsabile non appena la situazione lo permette”, spiegano le agenzie di viaggio.

Oltre ai PCR negativi prima di salire sull’aereo, i viaggiatori devono rispettare tutte le misure richieste dalle autorità locali durante il loro soggiorno a Gran Canaria, tra cui l’uso di mascherine facciali, la distanza interpersonale di 1,5 metri o l’igiene costante delle mani, nonché la quarantena domiciliare al ritorno nei Paesi Bassi.

Se un partecipante risulta positivo durante il viaggio, sarà messo immediatamente in quarantena nell’hotel, insieme alla persona che lo accompagna.

La registrazione per il viaggio a Gran Canaria si è aperta questo lunedì alle 10.00 ora olandese (08.00 GMT) e si chiuderà mercoledì alle 18.00 ora locale (16.00 GMT), e al più tardi venerdì prossimo i fortunati riceveranno la conferma.

I 188 cittadini olandesi che hanno trascorso otto giorni in un hotel resort a Rodi come parte del primo viaggio pilota sono risultati negativi ai PCR oggi e potranno tornare nei Paesi Bassi.

Uno dei selezionati per il viaggio è risultato positivo prima di imbarcarsi sul volo di andata e quindi è stato messo a terra e non ha potuto partecipare alla vacanza in Grecia.

Nonostante questi viaggi pilota, le raccomandazioni ufficiali per i viaggi turistici rimangono negative almeno fino al 15 maggio, e il governo olandese chiede ai suoi cittadini di non viaggiare all’estero se non strettamente necessario.