Il clima caldo, la possibilità di combinare il lavoro con lo sport, l’alto grado di penetrazione della copertura in fibra ottica del 90% del comune e la sicurezza sanitaria di Fuerteventura sono gli argomenti utilizzati dal Consiglio comunale di La Oliva per fare una chiamata al telelavoro nomadi digitali attraverso la campagna chiamata ‘FloWorking‘.

L’agenzia creativa canaria Mientras Tanto ha progettato questa campagna per promuovere il turismo attraverso la storia di Flo, un pescatore che lavora nel comune settentrionale di La Oliva dal 1985 e racconta tutte le cose buone che gli sono successe qui.

Questo stile di vita è stato chiamato ‘FloWorking’, che è lo slogan della campagna stessa.

La campagna inizierà nei media digitali a livello nazionale su LinkedIn, Facebook, Instagram, YouTube, Google Ads, influencer e attraverso il web www.floworkinglaoliva.com.

In una seconda ondata la campagna raggiungerà il Regno Unito, l’Italia, la Germania, i Paesi Bassi e la Svizzera.

La sindaca di La Oliva, Pilar González, promotrice dell’iniziativa, sottolinea che “questa è un’opportunità tangibile per diversificare l’economia, una nuova forma di turismo che verrà qui per rimanere”.


Gonzalez ha tenuto dal novembre diversi incontri con gruppi di telelavoratori, tutti d’accordo sull’evidenziare le opportunità che trovano qui per il telelavoro che è qualcosa che si dovrebbe valorizzare maggiormente.

L’assessore al turismo, Celino Umpiérrez, sottolinea che ci sono già diversi stabilimenti turistici nel comune che hanno adattato il loro modello di business a questa nuova opportunità di telelavoro con spazi, per esempio, per il coworking.

La presentazione di questa nuova idea di turismo ha avuto luogo da poco nel piccolo molo di Corralejo, e ha visto la partecipazione di rappresentanti dell’imprenditoria del settore turistico.

Ha partecipato anche Unai de la Rica, lavoratore di una delle più importanti aziende tecnologiche del mondo che dallo scorso novembre lavora in telelavoro a La Oliva.

Unai ha sottolineato che “lavorare da un posto come questo ci permette di fare meglio il nostro lavoro, infatti, i nostri capi apprezzano il nostro miglioramento delle prestazioni, e questo è in aggiunta a tutto ciò che ti dà questa città.

La spiegazione della campagna è stata data dal direttore dell’agenzia Mientras Tanto, Besay Fernández, che ha spiegato il processo creativo e la strategia che la campagna seguirà nei prossimi mesi.

Marco Bortolan