L’aereo della compagnia Eliance, incaricata dei trasferimenti medici alla Penisola dall’aeroporto di Gran Canaria.

Un aereo biturbo di 40 anni è incaricato di trasferire i pazienti dalle isole Canarie alla terraferma spagnola.

Questo aereo ha avuto un guasto lunedì scorso pochi minuti dopo il decollo dall’aeroporto di Tenerife Nord con destinazione Madrid per evacuare un bambino di 4 mesi, l’avaria ha costretto ad atterrare in sicurezza a Lanzarote.

Il Servizio di Emergenza delle Canarie (SUC), incaricato di questo servizio, garantisce che l’aereo è conforme a tutti i regolamenti e ha superato ogni anno i controlli “esaustivi” dell’Agenzia Statale per la Sicurezza Aerea (AESA) per garantire la sicurezza.

Il bambino è stato trasferito martedì in un altro aereo medico nella capitale spagnola.

Il Beechcraft King Air 200 apparteneva alla società Urgemer Canarias, che ha vinto la gara d’appalto tenutasi nel 2011 per il “servizio di trasporto medico aereo con aerei di supporto vitale avanzato” con una durata di 4 anni, più 2 di estensione, e che è stato esteso durante gli ultimi esercizi.


Questo aereo, che da aprile 2019 è diventato la proprietà della società Eliance Aviation Global Service per acquisire questo Urgemer Canarias, ha fatto trasferimenti tra le isole e, soprattutto, di pazienti canari che hanno dovuto andare alla penisola – soprattutto Madrid, Barcellona e Siviglia – a causa del loro stato di salute.

La sua età non è conforme alle specifiche della gara pubblica tenutasi una decina di anni fa, quando era stato richiesto, all’interno delle caratteristiche tecniche e attrezzature, un massimo di 15 anni di età.

Sulla sua età, il SUC ha detto che non condiziona la sua operabilità e ha sottolineato che ogni anno passa una revisione “esaustiva” dall’agenzia di stato che garantisce che gli standard di aviazione civile sono soddisfatti.

In questo senso, fonti dell’aeroporto hanno anche sottolineato che l’importanza dello stato di un aereo sta più nella sua manutenzione che nella sua età, quindi hanno assicurato che è un aereo sicuro.

Hanno anche indicato che da anni aspettano che il SUC pubblichi una nuova gara d’appalto per questo servizio che, hanno sottolineato, non è aggiornato e viene prorogato ogni anno dopo la scadenza del termine nel 2017.

Questo aereo, con registrazione EC-JJP, è stato consegnato al suo primo proprietario nel giugno 1981, quindi tra pochi giorni avrà quattro decenni.

Durante i primi 25 anni appartenne a sei proprietari fino al giugno 2005, quando passò nelle mani di Urgemer Canarias, una compagnia specializzata nel trasporto pubblico di passeggeri e merci.

L’anno scorso l’aereo medico del SUC ha effettuato 829 trasferimenti di pazienti tra le isole e la terraferma.

Il SUC ha riferito in marzo che questo servizio è stato lanciato nel 1994 e fa base nell’aeroporto di Gran Canaria, dove il suo equipaggio rimane in servizio, composto da un comandante e un secondo pilota e il team medico, composto da 7 medici e 7 infermieri, che ruotano in turni di 12 ore, tutti con una vasta esperienza nel settore medico di emergenza ospedaliera.

L’aereo medicalizzato del servizio di emergenza delle Isole Canarie (SUC) ha subito un guasto lunedì scorso solo 22 minuti dopo il decollo da Tenerife Nord diretto a Madrid per trasportare un bambino.

Il suo equipaggio ha deciso di deviare a Lanzarote invece di tornare all’isola o a Gran Canaria, dove si trova la sua base, e in nessun momento ha dichiarato un’emergenza.

L’aereo Beechcraft King Air 200 con registrazione EC-JJP ha lasciato Los Rodeos alle 12.15 e ha raggiunto i 24.022 piedi (7.321 metri) quando era in volo da 22 minuti.

Da lì è sceso a 7.000 piedi (3.657 metri) in sei minuti e poi è atterrato a Lanzarote intorno alle 13:05, secondo FlightRadar24, un sito web di tracciamento dei voli.