Il Cabildo de Gran Canaria ha creato un mercato digitale per le piccole e medie imprese dell’isola, con una piattaforma di pagamento virtuale, consegna a domicilio gratuita e nessuna tassa di registrazione e servizi alle imprese, come riportato dalla società.

L’iniziativa, chiamata “Gran Canaria Market Place”, fa parte del Dipartimento di Industria, Commercio e Artigianato del Cabildo di Gran Canaria, insieme alla Confederazione Canaria delle Piccole e Medie Imprese (CECAPYME), e ha avuto un investimento di 103.502 euro per la sua realizzazione.

Di questo importo, ha spiegato il ministro Minerva Alonso in una dichiarazione, 45.000 euro sono stati destinati ad azioni di rivitalizzazione commerciale e 58.502 euro per assumere la società che è responsabile della progettazione e sviluppo della piattaforma di vendita.

Anche se il web grancanariamarketplace.com è già operativo con le informazioni necessarie per le piccole e medie imprese che desiderano registrarsi, presto sarà annunciata la data in cui diventerà operativo.

Si tratta di una “alternativa per alleviare la crisi e adattarsi al nuovo scenario e alle abitudini dei consumatori”, che è stata lanciata grazie a Cecapyme per “dare un’offerta di commercio esistente a Gran Canaria ai cittadini in generale”, ha detto Alonso.

Questo è “un passo avanti nel commercio locale”, poiché possono “competere alla pari o anche meglio con queste grandi piattaforme mondiali, che appesantivano il commercio locale”, ha detto.


Per Alonso e come sottolineato dal presidente di Cecapyme, Jose Juan Socas, “sarà una svolta importante che segna un prima e un dopo per il commercio a Gran Canaria”.