La Croce Rossa fornisce sedie anfibie e stampelle e giubbotti di salvataggio per le persone con mobilità ridotta in modo che possano godersi il mare in sicurezza.

La balneazione assistita è un esempio di come la Croce Rossa usa l’innovazione e la tecnologia per migliorare l’assistenza alle persone e ai gruppi più vulnerabili, come le persone con mobilità ridotta, in modo che possano godersi il mare in sicurezza.

Croce Rossa offre questo servizio in 17 spiagge e piscine nelle isole Canarie (57 spiagge sulla costa spagnola), anche in questo momento di emergenza sanitaria.

“Abbiamo adattato i nostri protocolli alla situazione sanitaria, condizionando gli spazi, consentendo aree pulite, fornendo loro le risorse tecniche necessarie e formando il nostro personale nella prevenzione del virus, ma non esitiamo a offrire questo servizio perché è nel nostro impegno per le persone vulnerabili”, dice Miguel Angel Sanchez Arrocha, capo del programma spiaggia della Croce Rossa.

Mentre nella provincia di Las Palmas, la Croce Rossa offre bagni assistiti in 7 spiagge: Las Canteras (comune di Las Palmas de Gran Canaria), El Puertillo (Arucas), Maspalomas e Playa del Inglés (San Bartolomé de Tirajana), e El Pozo Izquierdo (Santa Lucía de Tirajana) sull’isola di Gran Canaria, e Guacimeta – Playa Honda (San Bartolomé) e Playa Blanca (Yaiza) a Lanzarote.

Durante questa estate, l’Istituzione offre questo servizio in 9 zone balneari della provincia di Tenerife, nei comuni di Santa Cruz de Tenerife (spiaggia Las Teresitas e il Parco Marittimo), Granadilla de Abona (El Médano), El Rosario (Radazul), Icod de los Vinos (spiaggia San Marcos) e Candelaria (Punta Larga) sull’isola di Tenerife, San Sebastián de la Gomera (La Punta) e Los Llanos de Aridane (Puerto Naos e Charco Verde) su La Palma.


I dispositivi di balneazione assistita consistono in sedie anfibie, stampelle (camminatori) e giubbotti di salvataggio, sempre accompagnati da personale della Croce Rossa.

Più di 44.000 assistenze sulle spiagge spagnole

La scorsa stagione, la Croce Rossa ha fornito 3.318 servizi nelle isole Canarie, principalmente assistenza sanitaria (2.051), mentre il numero di servizi sociali è aumentato (827), come il servizio di balneazione assistita per le persone con disabilità. Il salvataggio di persone (263) o l’attenzione ai bambini smarriti (48) sono altri interventi effettuati.

Le Spiagge della Croce Rossa hanno anche le certificazioni ISO di qualità e ambientali.

Infine, dalla Croce Rossa spagnola insistiamo sull’importanza che i bagnanti rispettino le bandiere di segnalazione e seguano in ogni momento le indicazioni e le raccomandazioni del personale di salvataggio nelle zone di balneazione.

Si deve aumentare la consapevolezza dei rischi delle spiagge non sorvegliate, rispetto a quelle che  lo sono, per prendere misure di sicurezza, come evitare di fare il bagno in esse.