Darias, ministra della Sanità, dà per scontato che ci sarà il richiamo e che sarà da Pfizer o Moderna, ma evita di fissare un calendario

Per la prima volta, il governo suggerisce apertamente che sarà necessario inoculare una terza dose per mantenere l’immunità.

“Tutto sembra indicare che dovremo prendere una terza dose”, ha riconosciuto oggi Carolina Darias in un’intervista su Onda Cero, in cui ha anche detto con certezza che sarà necessario essere vaccinati “ogni anno”.

Il ministro della salute, tuttavia, non ha voluto anticipare un calendario e non ha specificato se il governo sta considerando la sovrapposizione delle ultime dosi per adolescenti e bambini con il nuovo ciclo di vaccini per le persone più anziane e vulnerabili.

“Dovremo determinare quando”, ha detto Darias.

L’annuncio di Darias che la Spagna sta già studiando la terza punturina arriva prima che l’Agenzia Europea dei Medicinali abbia concluso le sue prove sui benefici di questa dose di richiamo.


Inoltre, gli studi dell’EMA sulla questione sono ancora nelle fasi iniziali, secondo i funzionari responsabili.

È troppo presto per decidere se sarà necessaria una dose di richiamo”.

Non ci sono abbastanza dati dalle campagne di vaccinazione e dalla ricerca per sapere quanto durerà la protezione del vaccino, hanno detto i funzionari dell’EMA in una conferenza stampa a luglio.

Si deve continuare con la sperimentazione per decidere se fare o no il richiamo e se fare il vaccino ogni anno.

La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il 15 luglio ha sconsigliato di prendere in considerazione una terza dose per il momento.

Questo perché i dati scientifici “non giustificano per il momento” una tale dose di richiamo, che inoltre “aumenta la disuguaglianza” in un momento in cui molti paesi in via di sviluppo non sono ancora stati in grado di immunizzare le loro popolazioni più vulnerabili, ha avvertito il dottor Didier Houssin, presidente del comitato di emergenza dell’OMS.

Quello che Darias ha anche detto con certezza è che la dose di richiamo, quando arriverà, sarà solo da RNA messaggero, cioè da Pfizer o Moderna, che forzeranno il ‘cocktail di vaccino’ sulle persone che sono state immunizzate durante l’attuale campagna con AstraZeneca e Janssen.