Il fumo era precedentemente permesso nelle aree esterne, ma l’azienda sta introducendo questa misura in risposta all’aumento dei livelli di allarme nelle isole.

Fred Olsen Express ha rafforzato le sue misure contro il virus a causa della situazione epidemiologica nell’arcipelago e, in linea con i protocolli certificati da AENOR, non permetterà agli utenti di fumare durante i loro viaggi con la compagnia.

Finora, il fumo era permesso solo nelle aree esterne delle navi, che erano adeguatamente segnalate, ma la compagnia sta aggiungendo questa misura in vista dell’aumento dei livelli sulle isole.

La compagnia di navigazione ricorda a coloro che stanno per viaggiare che devono rispettare le norme sanitarie a bordo, come l’uso obbligatorio di mascherine, l’igiene frequente delle mani, così come mantenere una distanza di sicurezza.

Inoltre, Fred Olsen Express ha anche implementato, dall’inizio della pandemia, numerose misure di prevenzione, come l’installazione di schermi e segnaletica in metacrilato, mentre allo stesso tempo ha intensificato il lavoro quotidiano di pulizia e disinfezione in tutte le aree delle navi, dei terminal e degli uffici, utilizzando macchinari speciali.

E’ stato anche implementato lo sbarco scaglionato per evitare le folle, mentre la capacità è limitata a un massimo dell’80% della capacità delle navi.


La compagnia è riuscita a consolidare la sua crescita nella mobilità marittima nelle Isole Canarie con l’aumento delle prenotazioni registrate, sia per i passeggeri che per i veicoli, durante il primo semestre dell’anno.

Da parte sua, il direttore di Flota, Juan Ignacio Liaño, ha evidenziato i dati positivi, nonostante le limitazioni di mobilità che sono state stabilite secondo l’evoluzione epidemiologica di ogni isola.

Liaño ha indicato che le cifre “riflettono il desiderio di viaggiare, di scoprire e riscoprire i paesaggi delle isole Canarie, così come il consolidamento della barca come mezzo di trasporto sicuro”.