Hanno usato per la prima volta sulla spiaggia della capitale il bagnino ONEUP, una creazione dell’imprenditore gran canario Saúl de León.

Sabato pomeriggio, 31 luglio, diversi bagnanti hanno salvato una giovane donna che era in pericolo di annegare sulla spiaggia di Las Canteras.

L’evento si è verificato intorno alle 17.30 e un cittadino ha utilizzato per la prima volta sulla spiaggia della capitale un salvagente ONEUP.

Ha rotto il totem situato sulla spiaggia di Chica per procedere in aiuto della donna che era in difficoltà.

La principale causa di morte accidentale nelle isole Canarie è l’annegamento, con il doppio dei decessi rispetto agli incidenti stradali.

“Una buona ragione per usare il OneUp”, ha riassunto il suo creatore Saúl de León a proposito del suo salvagente.


Il giovane imprenditore, ha vinto la borsa di studio Philipp Morris nel 2018 per questa invenzione che è già stata commercializzata a livello internazionale.

“Ho preso un salvagentee l’ho rimpicciolito 20 volte ed è sette volte più leggero.

È un galleggiante a forma di salvagente classico che pesa circa 370 grammi e misura circa 17 centimetri, simile a una lattina di soda.

Ogni anno 93 persone annegano nelle isole Canarie e 500 o 600 in Spagna.

Quando mi sono interessato a questo problema mi sono reso conto che è più grave di quanto pensassi, poiché non succede solo nel Mediterraneo ma anche qui.

“È simile a una lattina di soda e se qualcuno porta una crema solare può anche portare una OneUp, perché l’80% degli annegamenti alle Canarie avviene in zone non sorvegliate e se tutti avessimo una OneUp potremmo essere tutti potenziali soccorritori”, ha aggiunto.

“Semplicemente lanciandolo ed entrando in contatto con l’acqua si gonfia automaticamente.

Ci vogliono circa due secondi dal momento in cui colpisce l’acqua al momento in cui è completamente gonfiato.

La forma originale è come una lattina di soda e una volta che cade in acqua, appare un anello a forma di ferro di cavallo con il quale la vittima può circondare il suo corpo”.