La decisione di Puerto Canarios è presa per ragioni di sicurezza a causa della valanga di turisti durante il mese di agosto.

Da qualche giorno i taxi-safari di La Graciosa non possono più accedere liberamente, come prima, per raccogliere i turisti al molo di Caleta del Sebo quando arrivano con i traghetti provenienti da Órzola.

Diversi autisti dei taxi-safari di La Graciosa hanno denunciato che questa decisione è stata presa da Puertos Canarios (Governo delle Isole Canarie) senza consultazione e senza cercare alternative per migliorare la visita dei turisti a La Graciosa.

Fonti vicine a Puertos Canarios sottolineano che la zona del molo è stata perimetrata per garantire una maggiore sicurezza ai passeggeri che sbarcano a La Graciosa, soprattutto a causa della valanga di turisti che arrivano nei mesi estivi.

A La Graciosa non è possibile trovare appartamenti da settimane ed è una delle poche destinazioni di Lanzarote che è in overbooking.

Gli autisti della ventina di taxi safari, che organizzano escursioni sull’isola e aiutano i turisti a trasportare i loro bagagli negli appartamenti dalla banchina, non sono contrari a un maggiore controllo dell’accesso dei veicoli alla banchina, ma ritengono che si debba trovare un’alternativa migliore.


Attualmente, solo due jeep-taxi sono ammessi sulla banchina quando arrivano i turisti.

Credono che si potrebbe organizzare un’area visibile all’interno del molo, come un parcheggio di taxi, dove potrebbero essere collocate le sette o otto jeep che normalmente operano sul molo di Caleta del Sebo.

D’altra parte, gli autisti di jeep-safari si lamentano del fatto che il governo delle Canarie ha iniziato i lavori sulla strada che porta alla spiaggia di Las Conchas in estate.

“Ora non è più possibile accedere alla spiaggia principale di La Graciosa in jeep, che era la principale richiesta dei turisti”, dicono.