Lanzarote ha ricevuto 158.902 turisti nel primo semestre del 2021, come pubblicato dal Centro Dati del Cabildo di Lanzarote, prendendo come fonte l’Istituto di Statistica Canario (ISTAC) e Frontur Canarias.

Le severe restrizioni imposte dal Regno Unito sui suoi cittadini durante questo periodo, quando viaggiare alle isole Canarie era interdetto o quasi nel mercato britannico, storicamente il più importante per l’isola prima della pandemia, ha fatto la differenza in presenze.

Per fortuna è stato parzialmente sostituito in detto periodo dal turismo nazionale.

In particolare, 60.686 dei turisti che hanno visitato Lanzarote tra gennaio e giugno 2021 sono venuti dal territorio spagnolo, rispetto a 4.544 dal Regno Unito.

In questo senso, colpisce l’importanza acquisita dal turismo francese nel primo semestre dell’anno, con 26.718 turisti che diventano il terzo mercato di emissione più importante per l’isola dopo quello tedesco, che ha raggiunto 37.370 visitatori aggiungendo -come nel resto dei mercati citati- quelli considerati escursionisti (coloro che visitano Lanzarote da un’altra isola dell’Arcipelago e non passano la notte) e i turisti stessi (coloro che passano almeno una notte sull’isola).

Il quarto mercato di origine più importante per Lanzarote nel primo semestre del 2021 è stato quello italiano con 7.114 visitatori, seguito dai mercati britannico (4.544 turisti come già indicato), belga (3.325), irlandese (2.877), olandese (2.763) e quello dei paesi nordici (2.440 ).


Va notato che dall’inizio della pandemia, giugno è stato il terzo mese con il maggior afflusso turistico nell’isola con 52.728 visitatori (solo luglio e agosto dello scorso anno hanno presentato cifre migliori).

Come è stato percepito sull’isola da alcune settimane, si prevede che dopo l’eliminazione dell’obbligo di passare la quarantena al ritorno dei cittadini vaccinati del Regno Unito, i numeri dell’afflusso turistico a Lanzarote continueranno a migliorare.