I 164 stabilimenti che hanno operato il mese di agosto hanno portato quasi 41,18 milioni di euro. Le imprese di Yaiza sono state le migliori

Con il passare delle settimane, l’attività turistica si è ripresa sull’isola. Agosto è l’esempio perfetto, secondo l’analisi del reddito delle 164 imprese di alloggio che hanno operato con una certa regolarità, con un’offerta comune di più di 55.000 letti in funzione.

Secondo uno studio pubblicato dall’Istac (Istituto di Statistica delle Canarie), sono riusciti a guadagnare circa 41,18 milioni di euro.

In altre parole, quasi quanto è stato ottenuto tra gennaio e luglio, quando le entrate totali sono state di 48,7 milioni di euro.

Yaiza, con Playa Blanca e Puerto Calero come riferimenti principali, è stato il comune più produttivo in agosto, con una stima di 16,11 milioni di euro.

Non molto dietro c’era Tías, in gran parte dovuto al peso di Puerto del Carmen con un saldo di 14,1 milioni di euro.


Con queste cifre, la leadership insulare in materia è invertita, sommando le note di ciò che è stato contabilizzato nel 2021; poiché Yaiza ha tra gennaio e agosto con un reddito di 32,33 milioni di euro; mentre Tías cade di nuovo al secondo posto sull’isola, con i suoi hotel e appartamenti guadagnando quasi 31,83 milioni di euro, secondo i conti fatti dall’Istac.

Teguise è stato lo scorso agosto il terzo comune in termini di reddito ottenuto dal business dell’alloggio, con una somma di quasi 8,87 milioni di euro. Questo comune è anche al terzo posto nei primi otto mesi dell’anno, con una valutazione finale di 19,55 milioni di euro.

Arrecife, d’altra parte, si è avvicinata alla soglia dei 300.000 euro in agosto, nonostante il fatto che il suo unico hotel a cinque stelle non fosse ancora operativo, poiché solo all’inizio di questo mese l’Arrecife Gran Hotel ha ripreso a funzionare.

Questo conteggio e le cifre dei sette mesi precedenti danno un saldo per l’attività di alloggio della capitale di poco più di 1,3 milioni di euro.

Per quanto riguarda gli altri tre comuni, che non computano individualmente nei rapporti pubblicati da Istac, vale la pena notare che sono stati in grado di guadagnare congiuntamente oltre 10,67 milioni di euro.

Nel totale tra gennaio e agosto, la stima è vicina ai 13,7 milioni di euro.

Il reddito complessivo del mese scorso era dovuto alla presenza di più di 170.000 ospiti, con un soggiorno medio di una settimana. Con queste cifre, per la prima volta dopo molto tempo, il numero di pernottamenti in un solo mese ha superato la soglia dei 1.000.