Il Dipartimento di Transizione Ecologica spiega che le catture di esemplari di questa specie invasiva sono aumentate del 40% rispetto al 2020.

Il Dipartimento di Transizione Ecologica, Lotta al Cambiamento Climatico e Pianificazione Territoriale del Governo delle Isole Canarie, attraverso il progetto Stop Culebra Real, ha catturato un totale di 2.659 esemplari da gennaio ad agosto 2021.

L’assessore della zona, José Antonio Valbuena, ha sottolineato che i progetti basati sulla collaborazione dei cittadini, chiamati Stop Culebra Real e la rete di allerta precoce per il rilevamento e l’intervento delle specie esotiche invasive delle isole Canarie, sono stati decisivi per intercettare il 40% in più di questi rettili, in attesa dei dati generati nell’ultimo trimestre dell’anno.

“Questa specie invasiva rappresenta anche un rischio molto grave per la biodiversità di Gran Canaria, poiché la sua dieta si basa principalmente su rettili endemici dell’isola”, ha aggiunto il consigliere.

Il più alto tasso di catture di questo serpente del continente americano, il cui nome scientifico è Lampropeltis californiae, è stato registrato durante il cosiddetto periodo di emergenza, tra aprile e agosto, che a sua volta coincide con il periodo in cui il serpente reale è più attivo in superficie.

La rimozione degli esemplari viene effettuata dai 40 operai che compongono gli equipaggi dell’azienda pubblica di gestione e pianificazione territoriale e ambientale, Gesplan, che stanno anche controllando le quasi 500 trappole installate sull’isola per la loro cattura.


La preoccupazione per la presenza di specie invasive e la necessità di un’azione immediata sono state decisive per la creazione della Rete di Allerta Precoce per il Rilevamento e l’Intervento di Specie Aliene Invasive nelle Isole Canarie, RedEXOS, il cui scopo è quello di prevenire l’insediamento di nuovi focolai o popolazioni di queste specie.

Attraverso questa iniziativa, sono stati fatti progressi anche nella cattura di altri rettili, come il camaleonte dello Yemen, Chamaeleo calyptratus, di cui 60 esemplari sono stati catturati nel nucleo di Arucas, 12 dei quali grazie alle segnalazioni dei cittadini.

Attualmente, sia il serpente reale della California che il camaleonte dello Yemen sono inclusi nel catalogo spagnolo delle specie aliene invasive, che vieta il possesso, il trasporto, il traffico e il commercio di esemplari vivi,  che potrebbero sopravvivere o riprodursi.

Il coinvolgimento dei cittadini in questo problema continua ad essere fondamentale, dato che un gran numero di catture avviene dopo l’avvertimento di un vicino tramite il 112 e il 608 098 296.

Sia il progetto RedEXOS che STOPCULEBRAREAL hanno un’applicazione mobile.