Tra i 19.426 passeggeri che sono sbarcati nel porto di Arrecife lo scorso agosto, non c’erano crocieristi, secondo il Centro dati dell’isola.

Dal 1997, il primo anno per il quale sono disponibili le statistiche, questa è la seconda volta che la capitale dell’isola non riceve navi da crociera in agosto.

L’altro anno in cui è successa la stessa cosa è stato il 2020, completamente colpito dalle restrizioni imposte da Covid-19.

Infatti, una volta dichiarata la pandemia, il porto di Arrecife non ha ricevuto alcuna crociera turistica da aprile a novembre 2020.

Da quel mese in poi, l’attività si è ripresa gradualmente, con alti e bassi, fino a registrare l’arrivo di 41.042 passeggeri su navi da crociera turistiche nei primi otto mesi di quest’anno.

Questo è il 71% in meno di quelli che sono sbarcati solo tra gennaio e metà marzo 2020, quando la suddetta pandemia è stata dichiarata.


A questo proposito, va notato che i primi tre mesi dell’anno sono alta stagione in termini di arrivo di queste navi turistiche nel porto della capitale.

Tutto il contrario di quello che succede nei mesi estivi.

Tuttavia, le cifre più alte storicamente in termini di sbarco delle crociere ad Arrecife sono state ottenute a dicembre (83.228) e novembre (82.706) del 2019, anno in cui è stato battuto il record di arrivi di crocieristi nella capitale di Lanzarote con un totale di 520.192.

Anche le cifre di gennaio (65.319) e febbraio (54.212) del 2020 erano alte, prima di scendere a marzo con l’inizio della pandemia (20.515).

Una volta recuperata l’attività, l’arrivo di 2.196 in novembre e 7.208 in dicembre ha portato il numero di crocieristi che Arrecife ha ricevuto l’anno scorso a 149.450.

Per quanto riguarda il 2021, maggio è il mese che ha registrato l’arrivo del maggior numero di passeggeri a bordo di navi da crociera turistiche con 9.008, seguito da aprile (8.314), giugno (7.526), marzo (5.093), gennaio (4.355), febbraio (4.044) e luglio (2.702).