Attenti alla dieta e al colesterolo!

Più della metà dei residenti canari hanno il colesterolo alto. Questa è la principale conclusione del più ampio studio su questo tema realizzato negli ultimi anni nell’arcipelago. L’indagine, su un campione di oltre 17.000 persone, ha rivelato che il 57% dei soggetti analizzati ha il colesterolo alto, il che è un grave rischio per la salute cardiovascolare. Dopo questi dati di così alta incidenza, è evidente che sono necessari cambiamenti nello stile di vita, come l’esercizio fisico e una dieta equilibrata, per non parlare del consumo quotidiano di latte fermentato con fitosteroli. Il progetto, i cui risultati saranno pubblicati il prossimo anno, era destinato a realizzare un test massiccio per la popolazione delle isole, per conoscere la sua salute cardiovascolare, almeno per quanto riguarda questo fattore di rischio. Il 59% dei soggetti analizzati a Tenerife e il 55% a Gran Canaria aveva il colesterolo alto. I risultati per genere hanno indicato che le donne hanno maggiori probabilità di averlo alto, e il 56% ha registrato un valore superiore a 200 mg/dl (noto come colesterolo cattivo). Per gli uomini il dato era un po’ inferiore: 45%. Le malattie cardiovascolari rimangono la principale causa di morte nelle Isole. E’ essenziale cambiare le nostre abitudini dannose come il fumo, l’alcolismo e la sedentarietà. Bisogna nutrirsi in modo equilibrato, introdurre frutta e verdura nella nostra dieta e consumare latte fermentato con fitosteroli, che aiutano a ridurre naturalmente i livelli di colesterolo. Non si deve ignorare che il colesterolo e lo stile di vita determinano il 90% degli infarti.