Tenerife e Gran Canaria ne ospiteranno 35 e il resto sarà distribuito tra le altre sei isole, tra il 12 gennaio e il 14 febbraio.

I biglietti sono ora disponibili su www.festivaldecanarias.com e sulle solite piattaforme online dei luoghi che ospitano i concerti.

Il Festival Internazionale di Musica delle Isole Canarie iniziato oggi, lunedì 13 dicembre, la vendita dei biglietti della sua edizione 2022 per gli oltre 60 concerti programmati nelle otto isole, che riuniranno più di 700 musicisti dell’arcipelago, tra cui prestigiosi direttori, solisti e orchestre di altissimo livello internazionale. 

Il concerto della Philharmonia Orchestra per aprire la 38ª edizione del festival sarà anticipato al 12 gennaio a Tenerife e si terrà il giorno seguente, 13 dicembre, a Gran Canaria.

Questo cambiamento di data è una conseguenza del nuovo regolamento di prevenzione sanitaria appena annunciato dal Regno Unito, che influisce sugli impegni presi da questa orchestra.

In ogni caso, è garantito che il pubblico delle Canarie potrà godere di questo prestigioso ensemble, che si esibirà sotto la direzione del maestro belga Philippe Herreweghe e insieme al violoncellista britannico Steven Isserlis nell’Auditorio di Tenerife, e nell’Alfredo Kraus, a Gran Canaria.


Da allora e per più di un mese, fino al 14 febbraio, le isole vedranno altre grandi orchestre come la Sinfonica di Göteborg, la Filarmonica del Lussemburgo, la Sinfonica di Tenerife, la Filarmonica di Gran Canaria, l’Orchestra da Camera di Parigi, l’Orchestra da Camera Lituana e la Sinfonica di Stato Russa ‘Evgeny Svetlanov’.

I direttori d’orchestra della statura di Santtu-Matias Rouvali, Jordi Savall, Vassily Petrenko, Gustavo Gimeno, Antonio Méndez, Michael Boder o Karel Mark Chichon.

Ma soprattutto, sarà un programma di grandi solisti internazionali. Oltre al violoncellista Isserlis, che prenderà parte all’inaugurazione, ci saranno i pianisti Grigory Sokolov, Beatrice Rana e Anastasia Makhamendrikova; i violinisti Sergej Krylov, Arabella Stenbacher e la leggendaria Anne-Sophie Mutter, che si esibiranno in trio; e voci iconiche internazionali come quelle di Philippe Juroussky e Javier Camarena.

Un programma che si completa con alcuni spettacoli molto singolari come Vivaldi es Gloria, che avrà luogo nelle chiese dell’Arcipelago, o quello che sarà diretto dal grande Jordi Savall insieme all’orchestra Le Concert des Nations per eseguire l’opera di J. Haydn ‘7 últimas palabras de Cristo en la Cruz’, un pezzo di cui José Saramago ha scritto il testo e che servirà come omaggio a questo autore da parte del festival in coincidenza con la commemorazione del suo centenario.

Saranno presenti anche i giovani pianisti Mario Marzo e Pallavi Mahidhara, che si esibiranno con la Sinfónica de Tenerife, e il soprano finlandese Marjukka Tepponen con la Göteborg Symphony Orchestra.

Inoltre, l’acclamato Trio Arbós, vincitore del Premio Nazionale di Musica 2013, si esibirà con il tenore canario Manuel Gómez Ruiz, in un tour di tappe in sei isole.

Anche le orchestre da camera di Parigi e della Lituania saranno presenti su diverse isole, così come il programma “Vivaldi es Gloria”.

La proposta di Jordi Savall, oltre che a Tenerife e Gran Canaria, può essere apprezzata a Lanzarote, grazie ai suoi legami con Saramago.

Altri punti salienti del festival En Paralelo sono lo spettacolo ‘Piel con Piel’ della compagnia Pieles, che sarà messo in scena in tutte le isole.

Il concerto dell’Atlantic Jazz Orchestra & Chris Kase’, a Tenerife e Gran Canaria. Ci sarà anche l’opportunità di ascoltare il liutaio e polistrumentista Abraham Cupeiro e il suo ‘Forgotten Sounds’, insieme a un gruppo da camera dell’Orchestra Sinfonica di Las Palmas, programmato su diverse isole.

Molti dei concerti si terranno negli auditorium della capitale, ma anche in altri luoghi come i teatri Pérez Galdós e Guiniguada a Gran Canaria, i teatri Guimerà e Leal a Tenerife e le chiese di tutto l’arcipelago.

Complessivamente, ci saranno più di 30 sedi in otto isole, una circostanza che dà al Festival di Musica delle Canarie un carattere molto speciale e lo distingue nel mondo della musica classica, oltre ad essere, come sempre, l’unico festival di questo tipo nell’inverno europeo.

I biglietti sono ora disponibili sul sito web del Festival de Música de Canarias e sulle consuete piattaforme internet dei luoghi in cui si svolgono questi concerti.

Sul sito web puoi anche consultare il programma della 38FIMC e la sua offerta En Paralelo per tutte le isole, dal 12 gennaio al 14 febbraio.

Tutti i concerti iniziano alle ore 20.00, tranne quelli della domenica, che saranno anticipati alle ore 19.00.

Gennaio

Giovedì 13: Orchestra Filarmonica/ Auditorium

Sabato 15: Piel con Piel /Piazza di Santa Ana

Mercoledì 19: Sinfónica de Tenerife/ Auditorium

Giovedì 20: Javier Camarena /Auditorio

Sabato 22: Orchestra Filarmonica del Lussemburgo/Auditorium

Domenica 23: Orchestra da camera lituana /Auditorium

Martedì 25: Orchestra da Camera di Parigi/Auditorium

Mercoledì 26: Atlantic Jazz Orchestra/ Teatro Guiniguada

Venerdì 28: Vivaldi es Gloria/ Chiesa di Gáldar

Sabato 29: Orchestra Sinfonica di Göteborg/Auditorium

Domenica 30: Philippe Jaroussky /Teatro Pérez Galdós

Febbraio

Mercoledì 2 Filarmonica di Gran Canaria /Auditorium

Sabato 5° Concertgebouw Orchestra di Amsterdam /Teatro Pérez Galdós)

Mercoledì 9 Jordi Savall /Auditorium

Venerdì 11: Anne-Sophie Mutter /Auditorium

Sabato 12: Grigory Sokolov/Auditorium

Domenica 13: Orchestra Sinfonica di Stato Russa /Auditorium