Sempre più spazi per i cani, nuovo parco a Candelaria

Candelaria si è distinta negli ultimi anni come una città pioniera su molte questioni, avendo sorpreso residenti e ospiti con integrazione aziendale, edilizia sociale, e un anno fa ha aderito all’iniziativa geniale di un parco progettato esclusivamente per i cani.

Si tratta di una superficie di oltre 6.000 metri quadrati, all’ingresso di Punta Larga, proprio nei pressi della rotonda all’ingresso e uscita per la TF- 1, dove in futuro ci sarà il grande parco urbano della città, su terreni ceduti in compensazione come destinazione di area verde. In attesa che questo grande parco urbano si realizzi, oggi già presenta un aspetto decisamente migliorato, con una buona alberatura e servizi appropriati, per garantire la sicurezza agli animali e la pulizia della zona, anche se ci sono sempre alcuni incivili che non raccolgono gli escrementi, pur in presenza del distributore di sacchetti per le cacche.

Il parco è stato diviso, in modo che possa essere utilizzato, su un lato dai cani di piccola e media taglia, e dall’altro per quelli grandi e potenzialmente pericolosi.

L’orario di apertura è dalle 7.30 alle 21.00 e le regole che sono state stabilite sono molto ragionevoli: i proprietari sono responsabili del comportamento dei loro animali e si attiveranno per raccogliere gli escrementi, e non sono ammessi nel recinto cani con collari spinati né cagne in calore.

Il parco dispone di due distributori di acqua con quattro abbeveratoi, in cui l’animale può bere a sazietà.

L’area dispone inoltre di sei distributori di piccoli sacchetti di rifiuti per consentire agli utenti di raccogliere e depositare nei cassonetti gli escrementi. Il parco è adeguatamente recintato. Un operatore è responsabile di apertura e chiusura, e una volta a settimana vi si effettua la pulizia. C’è l’idea di promuovere il parco con altre attività come corsi di addestramento. Ci sono 6.000 cani registrati in Candelaria e bisogna prendersi cura di loro. Oltre a Candelaria c’è l’iniziativa di Güímar, che allo stesso modo è stata molto ben accolta dai proprietari di animali domestici, anche se in questo caso ha avuto anche alcune critiche, forse perché ci sono solo 200 metri quadrati di spiaggia destinati per la gioia dei cani. E’ la prima spiaggia per animali abilitata a Tenerife e la seconda nelle Canarie, dopo aver inaugurato nel maggio di quest’anno la prima a Las Palmas di Gran Canaria.


Raccogliere gli escrementi degli animali sarà obbligatorio perché la zona rimanga pulita, e gli utenti che non rispettano questa regola potrebbero pagare multe comprese tra 30 e 150 euro. Gli animali considerati di razze potenzialmente pericolose, devono essere portati al guinzaglio con la museruola omologata.