E’ normale che il nostro gatto faccia la pipì fuori dalla lettiera?

Normalmente no, il gatto è un animale estremamente pulito, quindi se succede di trovare delle pipì in giro per casa, ci potrebbero essere almeno due cause: un qualcosa di diverso nei nostri comportamenti, o un problema di salute del gatto.

Se è la prima volta che abbiamo un gattino, dobbiamo seguire delle facile e semplici regole giornaliere: mettiamo la lettiera igienica lontano dalle ciotole di acqua e cibo e in una zona della casa tranquilla; puliamola ogni giorno; la cassettina deve essere ampia, perché il gatto si senta comodo di girarsi e di scavare per coprire le sue feci; evitare di usare sabbia con profumazioni troppo forti o troppo agglomerante.

Ora capiamo i problemi specifici del gatto se urina in giro per casa: la causa principale può essere la Sindrome Urologica Felina (FLUTD – Feline Lower Urinary Tract Disesase), questa sindrome è dovuta a fattori diversi: nella maggior parte dei casi una cistite idiopatica felina, poi potrebbe esserci una problematica di Urolitiasi (calcoli di struvite e/o ossalato), capita spesso nei gatti maschi sterilizzati se mangiano molto cibo secco (croccantini); ed infine un’infezione batterica, per il 15/20% dei casi; ma ci può essere stato anche un trauma (se il micio ha preso un colpo cadendo dalle scale in malo modo); e per ultimo un problema di Neoplasia o Neurologico.

Se troviamo l’urina del gatto in quantità molto più piccole, quasi goccioline, al di fuori della lettiera, e magari mescolate a tracce di sangue, o se notiamo anormali posture adottate per evacuare, bisogna intervenire abbastanza velocemente portandolo dal veterinario per una diagnosi fatta attraverso gli esami delle urine, radiografie e/o ultrasuoni, spesso si tratta di calcolosi, in questo caso il trattamento appropriato può variare con l’uso di antibiotici, antinfiammatori, o diete specifiche etc …

Nel caso di cistite idiopatica felina, pur essendo la più frequente non ha una diagnosi precisa; in genere si arriva a definire questa patologia per l’esclusione di tutte le altre cause. Anche se il motivo è sconosciuto, lo si può legare a stress e ansia da forte rumore, a persone nuove nell’abitazione, mobili e oggetti nuovi inseriti nell’ambiente, altri animali arrivati in un secondo tempo, odori forti, frequenti visite stressanti dal veterinario etc ……. In questo caso il veterinario vi spiegherà alcuni comportamenti quotidiani per controllare la “malattia” psicologica e ripristinare la serenità del vostro animale domestico.

Al servizio della salute animale


dott. Antonio Lima Martín