Gran Canaria – Non solo Las Canteras

Sono sempre sorpresa quando un turista che ha soggiornato nella capitale mi dice di non sapere che esiste, all’interno della città, un luogo magico come la playa del Confital… eppure basta proseguire dalla stessa rinomata “Playa Las Canteras” in direzione Isleta, per trovarsi immersi in questo paradiso naturale, libero selvaggio, ed ammesso ai nostri amici a 4 zampe. Se andiamo dietro con il tempo, il Confital era stato occupato da numerose famiglie, che si erano costruite lì il loro spazio fuori dal sistema, ma poi scelte comunali hanno fatto sì che queste famiglie fossero fatte sloggiare, ed oggi esiste solo un’unica casa, che non deturpa minimamente quello che si può definire uno dei più suggestivi spazi all’interno della capitale. Per chi vuole percorrerla tutta, è stata messa una comoda passerella di legno con panchine ai lati, dove ci si può sedere ad ammirare lo splendido paesaggio, che passa da parti rocciose a spiagge sabbiose, fino ad arrivare a delle piscine naturali, utili per chi ha bambini, già che lì l’oceano è aperto e questo aspetto, pur rendendolo un paradiso per i surfisti, può essere pericoloso per i più piccoli (e non solo!).

Percorrerla tutta è divertente, perché ogni zona è riservata a diverse attività: la zona degli asaderos, la zona dei campeggiatori, la zona delle famiglie, la zona dove scorrazzano gli amici a quattro zampe, la zona dei nudisti ed infine la zona dei surfisti, il tutto in una convivenza pacifica e gioiosa. La totale assenza di bar, ristoranti e locali commerciali (a differenza della saturata Playa Las Canteras), la rendono veramente uno spazio unico ed autentico, ma è consigliabile, specie per chi vuole rimanere ad ammirare gli splendidi tramonti, portarsi qualcosa da bere e da mangiare. E’ uno spettacolo unico a qualsiasi ora del giorno e della notte, notte nella quale spesso, specie nelle serate di luna piena, si organizzano incontri, meditazioni e feste di ogni tipo, in uno spettacolo di luci e colori ineguagliabili.

(Riccarda Icara Baccino)