Sembra che ormai da un paio di anni Tenerife sia stata eletta isola perfetta per eseguire test su strada con le moto.

Tempo fa mi capitava spesso di incrociare un individuo, alla guida di una moto difficilmente riconoscibile a prima vista.

Nera, anonima e un po’ “tirata in piedi” in maniera artigianale, e con una piccola targa azzurra di provenienza austriaca. Il pilota con tuta nera in pelle attirava la mia curiosità, in quanto non siamo abituati a circolare così “bardati”.

Avevo il sospetto che fosse una KTM ma non riconoscevo il modello, però il caso vuole che io e il pilota ci siamo incontrati ad un distributore a fare benzina e abbiamo iniziato, come da usanza motociclistica, a fare quattro chiacchiere, e mi confermò che era un tester e stava eseguendo delle prove sul nuovo modello che sarebbe uscito da lì ad un anno. La presenza di KTM è costante in tutto l’anno, anche adesso potete riconoscere i piloti attraverso le piccole targhe azzurre austriache. L’anno scorso sono arrivati qui in forza e per un mese intero hanno fatto su e giù per l’isola provando tutti i modelli nuovi. La prova di questo si può trovare nelle riviste di settore di tutta Europa. Successivamente è toccato a Kawasaki a venire qui per testare, e presentare, il nuovo modello Versys 1000, mi ricordo le colonne di moto con tutti i tester e giornalisti a seguito, e anche in questo caso poco dopo si potevano trovare gli articoli, e nelle fotografie lo sfondo era il “nostro” Teide. Altra marca blasonata che viene qui a testare le moto è BMW, arrivata qui anch’essa l’anno scorso poco dopo KTM. L’ultima ad approdare sull’isola è stata Ducati. Circa tre settimane fa ha praticamente “invaso” l’isola con ben 30 Monster 1200 e uno staff da fare invidia. Spesso sono stati accompagnati in giro dalla Guardia Civil in moto, e in alcuni casi è stato addirittura fermato il traffico al loro passaggio. Tutto questo porterà sempre più interesse verso Tenerife negli appassionati del settore dando, magari, un nuovo sviluppo al mondo delle due ruote, che al momento tende ad essere molto rallentato come crescita. Chissà mai che alla fine, dopo 15 anni che se ne parla, inizino i lavori del famoso circuito internazionale… potrebbe essere una buona “ventata” di aria fresca.

Un lampeggio a tutti.

Maxxx          www.tourcanary.com