L’ultima disavventura turistica nel Barranco del Infierno, ha spinto le autorità locali a darsi da fare perché sia rispettato l’ordine di chiusura del tracciato, imposto vari anni fa per precauzione, dopo un incidente mortale causato da una frana nel popolare percorso escursionistico.

Dopo la recente mobilitazione dei servizi di emergenza, tra cui un elicottero, usciti pochi giorni fa per salvare una donna tedesca di 55 anni, con serie ferite dopo una grave caduta nella spettacolare forra, ci si è domandato cosa stava facendo la turista nel Barranco, ufficialmente chiuso. Il salvataggio, unito al timore che possano verificarsi altri incidenti, ha spinto il Comune di Adeje ad installare cartelli di divieto d’accesso più visibili, nel tentativo di evitare che gli escursionisti si avventurino nella zona. Mentre aveva luogo il salvataggio, sono stati inviati sul posto numerosi agenti di Polizia, che hanno ordinato al gran numero di escursionisti presenti sul tracciato, tra cui diversi bambini, di lasciare immediatamente la zona.