L’aromaterapia è una terapia millenaria, che lavora con gli oli essenziali di piante e fiori che, se scelti ed applicati adeguatamente, possono guarire il nostro corpo fisico, mentale ed emozionale, curando tensioni, preoccupazioni, ansie, insonnia etc. L’aromaterapia agisce sui nostri corpi sottili prima di giungere al corpo fisico, ed è per questo che è molto utile nella meditazione, aiuta la concentrazione, lo studio e aiuta in tutte quelle pratiche che permettono di trovare equilibrio e armonia interiore. Il massaggio è senza dubbio la forma più efficace di applicare l’aromaterapia, ed “efficace” in questo caso è un eufemismo, perché è anche il sistema più piacevole. Utilizzare il contatto è un istinto umano e un bisogno fondamentale. La cultura umana ha costantemente usato il tatto come comunicazione, o in contesto terapeutico, o semplicemente come espressione di cura ed affetto. Il contatto influenza anche il sistema nervoso autonomo, incoraggiando la secrezione di endorfine, i cosiddetti “ormoni della felicità”, che agiscono come narcotici naturali del corpo, riducendo dolore
e producendo una sensazione di gioia e benessere. Questi benefici del massaggio sono accompagnati, nell’aromaterapia, dagli effetti benefici degli oli essenziali a 360°. Per osmosi, ossia attraverso la pelle, internamente poiché le molecole degli oli essenziali sono talmente piccole che penetrano facilmente attraverso i pori cutanei, entrano nel sistema circolatorio e si distribuiscono, attraverso il sangue, molto rapidamente in tutto il corpo, ed esternamente per gli enormi benefici che hanno sulla pelle, ad esempio rigenerano i tessuti fino anche a cicatrizzare, disintossicano, elasticizzano e nutrono in profondità, in combinazione con l’olio di base vegetale nel quale vengono diluiti. Inoltre, l’ambiente dove viene effettuato il massaggio si impregna con la fragranza delle essenze, permettendoci di percepirle attraverso il nostro sistema olfattivo, beneficiando in tal modo anche dell’aromaterapia olfattiva.
E se questo pare poco possiamo aggiungere ai precedenti giovamenti aromaterapici il regalo di ricevere una particolare attenzione personale da un altro essere umano, il contatto fisico, affettuoso e attento, di cui tanto beneficiamo da neonati e bambini e che tanto manca nella nostra vita da adulti.
L’importanza del contatto fisico è essenziale nella nostra vita, tutti quando abbiamo una zona che ci fa male nel corpo tendiamo a toccarla e massaggiarla, quando siamo con qualcuno che soffre istintivamente lo tocchiamo, in base alla confidenza, con un tocco leggero o un abbraccio, e la sensazione di chi riceve tale contatto è di calore, affetto e attenzione. Il contatto fisico scalda il corpo e l’anima ed è per questo che massaggi e aromaterapia si tengono per mano da migliaia di anni.
Gli oli essenziali hanno proprietà molto differenti tra loro, quindi è molto importante che il terapeuta conosca lo stato fisico e mentale di chi riceve il massaggio, ad esempio lavanda, camomilla, maggiorana, ylang ylang e salvia sono utilizzati per rilassare, invece gli oli di rosa, gelsomino e angelica si utilizzano soprattutto per energizzare, ed oli come lavanda, geranio, mirra, sandalo sono molto utili per la cura della pelle.
Oltre agli oli essenziali adeguati e ad un buon olio vegetale di base (mai usare oli essenziali puri sulla pelle), affinché un massaggio sia efficace, e lasci una piacevole sensazione di rilassamento generale mente/corpo, è importante che il terapeuta usi determinati accorgimenti. Il luogo dovrebbe essere accogliente, pulito e con luce soffusa, ed eventualmente con una buona musica rilassante, il lettino comodo e stabile e ovviamente l’empatia tra massaggiatore e ricevente, che è fondamentale per usufruire totalmente del massaggio.
Marianna Liberatore
http://sintomierimedinaturali.it
640 248219