RIFORMA DEL CODICE PENALE

Il nuovo codice penale aumenta le sanzioni per i furti in campagna.
E’ la novità più “Canaria” di tutto il nuovo codice penale, le cui modifiche principali erano conosciute da tempo. Come richiesto da anni dalle associazioni del settore primario e raccomandato dagli specialisti, questo nuovo vademecum della criminalità spagnola include una batteria di nuove pene per tali reati. Così, nel valutare la gravità del furto in base al danno subito, le aggravanti scatteranno senza più distinzione tra il valore della refurtiva e i costi del danneggiamento.
Importante la creazione del nuovo reato di cui all’articolo 235 bis, che mira a rispondere alla criminalità organizzata, punito con la pena di 1-4 anni di carcere, quando uno dei partecipanti alla commissione del reato porta un’arma o uno strumento pericoloso o, nel caso si tratti di un membro di una organizzazione criminale, che è dedicata a commettere continuamente reati contro il patrimonio.
Il legislatore si occupa anche del furto di rame, introducendo un altro articolo che punisce il furto di tubi, cavi, attrezzature o componenti di fornitura di corrente elettrica o di servizi di telecomunicazione.
Come previsto, si inaugura il carcere permanente rivedibile, riservato a terroristi e casi di omicidio particolarmente gravi a causa dell’impotenza della vittima. Si parte da un minimo di pena di 25 anni, da riesaminare nei successivi 10 anni.
Per quanto riguarda le nuove tecnologie, si equivale la protezione della proprietà intellettuale a quella industriale, e ora si persegue lo sfruttamento economico, la riproduzione, il plagio, la distribuzione e la comunicazione pubblica di un lavoro senza l’autorizzazione dei proprietari, con l’intenzione di ottenere un beneficio diretto o indiretto (attraverso la pubblicità, per esempio), nonché di facilitare l’accesso alla posizione di opere protette o servizi su Internet, con pene che possono arrivare a sei anni di carcere.
Va aggiunto che i tribunali spagnoli potranno perseguire i clienti della prostituzione minorile anche all’estero, che siano spagnoli o residenti, così come aumenteranno le sanzioni per i reati di prostituzione che coinvolgono minori o disabili.