Guerra ai manichini “grassi”

pag18 Manichini-grassi-SveziaTroppo realistici e troppo grassi. Ci mancava la “guerra” ai manichini “oversize”. Accade nel Regno Unito. Secondo una consulente governativa per la salute pubblica, vederli esposti nei negozi porterebbe le persone sovrappeso a considerarsi normali, senza di fatto far loro pensare che hanno un problema di salute, sul quale è necessario intervenire. 

Ma come, per decenni la moda è stata accusata di promuovere modelle troppo magre, creando falsi miti che sarebbero in parte causa delle patologie alimentari, come l’anoressia e la bulimia in aumento tra le ragazzine; e ora, la si critica per aver preso una decisione di segno opposto?

La consulente giustifica così la sua battaglia: “Sono già molte le persone con qualche chilo in più che non riconoscono di essere sovrappeso. Il 52% delle donne e il 30% degli uomini in sovrappeso in Gran Bretagna non ammettono di avere un problema. E la situazione potrebbe ulteriormente aggravarsi”, dice la signora, sottintendendo che il manichino morbido potrebbe far venire meno il senso di colpa nel passante che, magari, prima di infilarsi nel camerino a misurare il vestito, si concede pure un bel gelato alla crema.

Non solo, all’abitudine di esporre manichini “over-size”, si sommerebbe infatti una tendenza sempre più diffusa dei produttori di abiti a realizzare capi più larghi rispetto alla taglia classica indicata sull’etichetta. Un trucchetto mercantile, per dare a molte donne la soddisfazione di vestire una taglia «S» o «M» (lo confermano le commesse, tante  cercano di entrare in una taglia più piccola e persino le scarpe vengono richieste un numero in meno). Oggi le statistiche impietose dicono che il 25% degli adulti del Regno Unito è obeso, e un’altra crociata che la consulente governativa per la salute pubblica sta conducendo, è quella per l’introduzione di una “sugar-tax”, una tassa sugli zuccheri in bevande frizzanti, smoothies e succhi di frutta.

Che cosa ne pensate? Trovate che il manichino sovrappeso sia democratico o al contrario una minaccia per la salute?

(dalla Redazione)