La compravendita di case da parte di stranieri è cresciuta del 15,7% nelle Canarie nel 2013

pag09 tfm309_start201355.187 abitazioni private comprate da stranieri in tutta la Spagna nel 2013, +9,8% rispetto all’anno precedente, un quinto di tutte le operazioni effettuate lo scorso anno. Nelle Isole Canarie, la crescita è stata come detto del 15,7%. Le operazioni effettuate da stranieri hanno accelerato in modo significativo rispetto agli anni precedenti, soprattutto dai non residenti, in crescita del 22,6%, mentre i residenti hanno avuto addirittura un calo del 2,3%.

Fra i non residenti i più attivi sono stati colombiani e argentini, in crescita del 311,1% e 97,8%, rispettivamente, seguiti da cinesi (76,9%) e equadoregni (+60 %).

Le operazioni di cittadini britannici sono cresciute del 11,7%, ma ha continuato la loro progressiva perdita di peso: oggi sono il 17,1% del totale, rispetto al 62% che avevano nel 2007!

Nel segmento dei residenti stranieri, il comportamento fra le nazionalità è vario. Così, i cittadini danesi hanno aumentato le loro transazioni del 29,7%, seguiti da marocchini (+27%), Svezia (+24,4%), Stati Uniti (+20%), francesi (11,8%), russi (+10,8%), Regno Unito (+10%), Belgio (+7,4%), tedesco (+3 %) e Irlanda (+2,5%).

(NdR stupisce, anzi ci lascia addirittura INCREDULI, la totale assenza di dati di un certo paese di 60.000.000 di abitanti da questa lista, che ricordiamo si riferisce a tutta la Spagna)