Centinaia di meduse nuotano al Loro Parque

pag20 medusa2Inaugurato un nuovo acquario che presenta centinaia di meduse, da quelle quasi trasparenti che si trovano alle Canarie alle meduse viola dei mari tropicali, che nuotano in acquari con più di 100.000 litri di acqua marina. L’idea è quella di scoprire le peculiarità di queste creature che popolano tutti gli oceani, dalle acque più fredde a quelle più calde e, naturalmente, quelle che circondano le isole Canarie.

“Aqua Viva” è il nome di questa nuova attrazione di Puerto de la Cruz, inaugurata alla presenza del Presidente del Governo delle Canarie, Paulino Rivero, e del Loro Parque, Wolfgang Kiessling, dove si potranno ammirare questi invertebrati marini che flottano in un’area espositiva di 500 metri quadrati.

L’installazione si compone di sette acquari e una laguna di mangrovie, dove ci saranno anche degli squali pinna nera e pinna bianca, e anche centinaia di pesci tropicali multicolori. Sarà inoltre visitabile una sala per l’allevamento delle meduse, con delle vasche che permettono ai visitatori di seguirne l’intero processo vitale, dal suo status “infantile”all’età adulta. Per adesso sarà possibile ammirare sette specie di medusa, ma nel programma di allevamento ce ne sono ben 17, che cambieranno gradualmente dall’inizio della mostra.

Tra queste, la medusa “Cassiopea xamachana”, che vive al contrario, distesa sul fondo sabbioso delle lagune per poter effettuare la fotosintesi. Si potranno veder nuotare anche la medusa luna (dai 5 ai 40 cm) e la medusa viola, che hanno una grande capacità natatoria, come le tipiche meduse Canarie. Ci sono anche diverse varietà di medusa “uovo fritto”, così chiamata per la forma caratteristica che assume da adulta. E in “Aqua Viva” viene mostrato per la prima volta in cattività un fenomeno unico al mondo: i pesci che vivono in simbiosi con la medusa imperiale, che è quasi trasparente e misura tra i 3 e gli 8 centimetri. Sfoggiano la loro eleganza le meduse a pallini e l’ortica di mare, alcune con tentacoli fino a due metri, in queste particolari strutture dove si è riusciti a riprodurre il flusso dell’acqua, l’illuminazione e i rumori ambientali, per consentire ai visitatori di sperimentare un ambiente “fantastico”. La varietà delle meduse è assolutamente stupefacente, perché a seconda della luce, per realizzare la fotosintesi alcune mostrano colori di una forte intensità, che vanno dal viola al rosso, al blu e a spettacolari gialli, e anche all’interno della stessa specie alcuni esemplari sono bluastri e altri virano al viola o al marrone. E la diversità si estende anche alla loro morfologia, a forma di campana o di ombrello per il nuoto, e alcune specie possono convivere con altre senza problemi, anche se alcune hanno tentacoli urticanti. Attualmente in acquario ci sono 900 esemplari, che potranno arrivare poi a 1.500, e questi organismi estremamente delicati lasceranno lo spettatore “letteralmente incantato” quando li vedrà galleggiare nella vasca. Il nuoto delle meduse dà un senso di tranquillità, e si spera che i visitatori riescano ad entrare nel mondo di queste fantastiche creature del mare, arrivando a sentirsi galleggiare come loro. Questa nuova sezione del Loro Parque mira a promuovere l’educazione ambientale e far capire che, anche se queste creature possono essere urticanti, sono necessarie nella vita del mare e aiutano alla giusta alimentazione di tartarughe, tonni, squali e pesci, perché le meduse sono composte per il 99% di acqua e sono essenziali per l’idratazione delle altre specie.

(Franco Leonardi)