Guajara, bello ma non per tutti

pag17 GuajaraLa passeggiata Guajara, è solo per escursionisti esperti e in forma. L’elevata altitudine rende il trekking piuttosto arduo. La montagna Guajara, a quasi 3.000 metri, è la quarta più alta a Tenerife e, se fate lo sforzo di raggiungere la vetta, sarete ricompensati da superbe viste panoramiche “mozzafiato” sulle montagne circostanti, la caldera delle Cañadas e le pinete. Per iniziare la passeggiata Guajara, devi innanzitutto arrivare al Centro Visitatori del Parador de Las Cañadas, e siamo già a 2.100 metri sul livello del mare. Questo splendido Parador è anche un albergo, che offre tutte le amenità per gli ospiti, tra cui un telescopio, interessantissimo in un punto dove l’aria è così limpida per poter ammirare le stelle! Si trova nel Parco Nazionale, a cui si accede dalla strada TF-21, passando da Vilaflor se dal sud e da La Orotava se da nord. Se andate in auto, è possibile parcheggiare sul posto. C’è anche una linea di guagua che ferma al Parador, ma fate attenzione che il tempo a disposizione prima del passaggio dell’ultimo bus è di sole cinque ore. La montagna di Guajara incombe su questo Parador e sembra abbastanza vicina, ma, per iniziare la salita alla vetta, dovete prima camminare per quasi due chilometri verso est su un’ampia carreggiabile sterrata. Alla fine, si gira a destra, lasciando questo facile tracciato e inizia la salita vera e propria. Si è di fronte a una pendenza molto ripida e su uno stretto sentiero. E’ illegale discostarsi da questi percorsi riconosciuti, per nessuna ragione, ma anche per motivi di sicurezza, e i rangers del parco pattugliano regolarmente la zona per controlli e MULTE. Siete stati avvertiti! Alla fine, si arriva a un punto in cui il sentiero si divide in quattro diramazioni. Una conduce alla Montaña Pasajiron, una porta dritto in un’altra valle, ma gli altri due sono entrambi vie verso la vetta del Guajara.

Fra questi due percorsi alternativi, uno è ragionevolmente facile e uno è piuttosto duro, nel senso che è piuttosto ripido e pericoloso. Se si pensa di poter gestire il percorso più difficile, è una buona idea usarne uno per la salita e l’altro per la discesa. Come accennato in precedenza, conquistare Guajara può essere impegnativo, ma si avrà la ricompensa delle viste mozzafiato dalla cima. Chi ha scelto di scendere per la via più difficile, faccia attenzione! E’ veramente molto precaria e, durante la discesa attraverso il Passo di Ucanca, è possibile che sia squassata dalle raffiche di vento e, a seconda del periodo dell’anno, anche raffiche di neve.

La passeggiata Guajara è classificata come “impegnativa” ed è consigliata solo agli escursionisti esperti con  un buon livello di resistenza. Assolutamente sconsigliata a chiunque con patologie cardiache o polmonari.

Ricordate le regole

prendere molta acqua con voi

indossare un cappello a tesa larga


non risparmiare sull’utilizzo di crema solare

indossare abiti a strati – più si sale, più farà freddo

indossare scarpe adeguate!