Il Cabildo di Tenerife torna ad autorizzare una strage di mufloni sull’isola

pag06 muflone_MAU2480Nonostante le alternative incruente proposte dal Partito Animalista PACMA, decine di questi animali verranno uccisi in meno di due mesi. L’anno scorso, il PACMA ha dato al Vice Ministro dell’Ambiente del Governo delle Canarie una relazione sugli effetti devastanti della caccia per gli animali, le persone e gli ecosistemi, offrendo alternative alla morte di molti animali, nel contempo minacciati anche dagli incendi sulle isole. Il muflone ​​è stato introdotto per la caccia negli anni ’70, ed è ora considerato una specie invasiva perché danneggia la flora autoctona. Gli esseri umani hanno creato questo squilibrio nella natura e per rimediarlo oggi le istituzioni autorizzano l’uccisione degli animali. Ribadiamo che questa è una sciocchezza mascherata da motivazioni ecologiche, perché ci sono soluzioni per il controllo della popolazione, come la cattura, la sterilizzazione e il rilascio degli individui. Le sue intenzioni poi si contraddicono, evitando di uccidere gli animali in fase riproduttiva. La vera ragione è che gli appassionati possano continuare a godere del sanguinario sport della caccia, per cui il PACMA chiede l’abolizione totale.

(Daniele Dal Maso)