In viaggio in macchina con il cane

pag20_20140628_143708E’ arrivato il momento di viaggiare con il nostro amico a quattro zampe, quindi dobbiamo seguire alcuni accorgimenti che faciliteranno lo spostamento a noi e a lui. Per prima cosa assicuriamoci dei documenti necessari per ogni paese di destinazione nel caso dovessimo attraversare la frontiera italiana. E’ sempre buona regola, anche se si viaggia in territorio italiano, muoversi accompagnati dal libretto sanitario del cane, dove si evincono tutte le vaccinazioni eseguite e il numero del microchip, unitamente ai dati del proprietario. In Italia, come in molti paesi Europei, la legge vigente permette il trasporto di un solo cane nell’abitacolo, a patto che non rechi disturbo al guidatore, e deve essere sempre collocato nel sedile posteriore. Se il conducente viaggia da solo, vi sono delle pettorine idonee che permettono di assicurare il cane alle cinture di sicurezza. Questo non serve qualora il conducente decida di collocare il cane nel bagagliaio dentro un apposito box. Se si decide di viaggiare con più cani, questi devono tassativamente essere collocati nel bagagliaio in appositi box reperibili sul mercato, e mai nell’abitacolo. Detto questo si parte, e ricordiamoci che il nostro amico Fido dovrà partire a digiuno, per evitare spiacevoli inconvenienti di stomaco. Esistono dei farmaci o prodotti naturali che il veterinario di fiducia saprà consigliare per alleggerire un eventuale mal di macchina. Ricordiamoci sempre di portare con noi una buona quantità di acqua e una  ciotola per abbeverare il cane, e sarebbe opportuno fare soste ogni due–tre ore per fare muovere e sgranchire l’animale. E’ sempre sconsigliato viaggiare con il finestrino abbassato e la testa del nostro compagno peloso fuori, questo perché l’aria potrebbe causare fastidiose otiti e congiuntiviti. Anche se si viaggia con un auto climatizzata, ricordarsi di oscurare i vetri con tendine dove è collocato il cane. Il colpo di calore per il cane è molto più rapido e incontrollabile rispetto agli esseri umani. Per far sì che il quadrupede accetti la macchina sarebbe opportuno abituarlo sin da piccolo a spostamenti più o meno brevi. Per invogliarlo agli spostamenti inizialmente possiamo fissare una meta a lui piacevole come un’area sgambatura, un incontro con altri cani etc. Facendo questo lui assocerebbe il viaggio al piacere.

Dimenticavo: Buon Viaggio!!!!

(Roberto Maggiorani)