Alimenti per abbassare il colesterolo

Abbassare-Il-ColesteroloDall’olio d’oliva al salmone fresco, scopri cosa mettere in tavola per ridurre rischi di infarti ed ictus

Difatti, grazie ad una corretta alimentazione, si può addirittura ridurre il valore del colesterolo “cattivo”, ovvero quello LDL. Del resto è bene sapere che il colesterolo, in assoluto, è indispensabile per la vita e la moltiplicazione cellulare, ma per una vita sana è bene tenere sotto controllo il rapporto fra colesterolo “cattivo” e “buono” ovvero LDL/HDL.

L’Avena, bastano due porzioni per abbassare il colesterolo LDL del 5,63% in sei settimane. La chiave è il beta-glucano, capace di assorbire il colesterolo LDL, permettendo al corpo di espellerlo. Il Vino rosso, uno studio ha rivelato che la pregiata uva rossa denominata Tempranillo è capace di agire sul colesterolo, grazie al suo alto contenuto di fibre. Addirittura durante lo studio è stata riscontrata una diminuzione fra il 9% e il 12% dei valori LDL. Come vuole il detto, un bicchiere al giorno…

Salmone fresco, non solo è capace di prevenire malattie cardiache e demenza senile, ma aiuta ad implementare il colesterolo “buono” sino al 4%. Dunque a tavola non abbiate paura di ordinare salmone, aringhe e sardine per fare incetta di questi acidi grassi essenziali per il nostro benessere. Le Noci sono dei buoni alleati per uno snack salutare. Consumare 42,50 grammi al giorno di noci intere, sei giorni alla settimana per un mese, permetterà di ridurre il vostro colesterolo totale del 5,4 e quello LDL del 9,3%. Ma non eccedete: le noci fanno bene al cuore ma, visto che sono ricche di calorie, è meglio non superare i grammi consigliati, per non avere un effetto nefasto. I Fagioli, mezza tazza di questi legumi nella vostra zuppa contadina vi farà diminuire il colesterolo LDL dell’8%. Miracolo? La ricchezza di fibre di questo legume povero, è capace di rallentare la velocità di assorbimento del colesterolo nel nostro organismo. Il Tè, soprattutto quello “nero”, è capace di ridurre i lipidi nel sangue sino al 10% in sole tre settimane, ma questa bevanda, come dimostrato dal dipartimento americano per l’agricoltura, è importante anche per la salvaguardia dalle malattie coronariche e ovviamente per la lotta contro gli antiossidanti. Il Cioccolato, oltre ad avere grandi capacità come antiossidante, può risollevare i valori del colesterolo HDL (+24% in dodici settimane, grazie al consumo di polvere di cacao). Ovviamente bisogna preferire il cioccolato dark con alta percentuale di cacao – almeno il 70% – poiché ricco tre volte tanto di antiossidanti rispetto a quello al latte.

Gli Spinaci, come tutti gli ortaggi a foglia verde e i tuorli d’uovo, sono ricchi di luteina, una sostanza già preziosa contro la degenerazione della macula, principale causa di cecità. Non abbiate paura di abbondare con gli spinaci, magari come contorno rapido da preparare, poiché la luteina in esso contenuta vi aiuterà a pulire il colesterolo in eccesso nel vostro corpo. Gli avocados sono una grande fonte di grassi mono-insaturi, capaci di aiutare il nostro cuore a liberarsi del colesterolo cattivo, aumentando nello stesso tempo, quello HDL. Tuttavia, visto che questo frutto è molto ricco di calorie e grassi, è bene usarlo con moderazione.

L’ Aglio non solo regola la pressione, previene i coaguli del sangue, protegge contro le infezioni e abbassa il colesterolo. Infatti, sembra che l’aglio riesca a rendere le arterie più elastiche, e dunque più resistenti alle placche di colesterolo. Un consiglio? Provate dai due ai quattro spicchi di aglio fresco al dì.


E per finire l’Olio d’oliva, non poteva certo mancare il principe della cucina mediterranea, è stato dimostrato che è capace di abbassare il livello di colesterolo-LDL e ridurre in genere i grassi corporei, grazie agli acidi grassi mono-insaturi in esso contenuti. Dunque non abbiate paura di usare olio d’oliva extravergine per i vostri condimenti!

(Annalisa Grazi)