La Punta del Hidalgo e la festa della Nuestra Señora del Carmen

pag09 (arai) magia en punta del hidalgoIl paesino di La Punta del Hidalgo si trova sulla costa nord-est dell’isola di Tenerife, nella zona costiera a nord del massiccio di Anaga, una delle più antiche catene montuose dell’isola. 

Con una temperatura media annua di 21° C, la vegetazione presente è quella tipicamente costiera, dominata dalla presenza di euforbie, cactus, tamerici canari e palme, piantagioni e fattorie di frutta tropicale e piantagioni di banane. Dalla Punta del Hidalgo possiamo prendere dei sentieri turistici ben segnalati e battuti che portano alle lussureggianti montagne di Anaga, vedendo come, man mano che si sale, la vegetazione passa ad essere dominata da erica mirto e alloro, con tanto verde e una umidità costante tutto l’anno, grazie ai venti alisei e alla loro pioggia orizzontale. Paesino di pescatori per tradizione, ma anche agricoltori; queste le attività che compongono la sua economia, ma anche un turismo crescente, che cerca e ama la natura e la tranquillità.

Storicamente, come raccontato da Viera y Clavijo, nel suo libro “Notizie della storia generale delle isole Canarie”, il villaggio ha preso il nome da un guanche Achimencey chiamato Aguahuco che, essendo il figlio bastardo del Grand Mencey di Tenerife o Gran Tinerfe, non aveva ricevuto il titolo di Mencey, ma di Achimencey, e nella distribuzione della terra del Mencey tra i suoi figli, è stato relegato in questo piccolo promontorio, che all’inizio era chiamato Punta del Hidalgo Povero. Racconta anche Viera y Clavijo nel suo libro, la storia di Zebenzui, figlio di Aguahuco, definito come “un barbaro illustre, odiato per i suoi saccheggi e furti alle famiglie più povere, mentre invece viene considerato un eroe nelle battaglie contro i conquistatori castigliani. La processione marina della Nuestra Señora del Carmen a La Hoya-La Punta del Hidalgo, è stata celebrata fin dal 1929. Questa piccola enclave della costa di La Laguna celebra la sua Madonna dei marinai e, verso l’ultima Domenica di luglio (dipende sempre dallo stato delle maree), le offre una bella processione di barche lungo la costa della Punta, Bajamar. Celebrazione che non è cambiata molto nel corso del tempo. La partecipazione del pubblico a questo evento è inusitata in una piccola città come questa, perché la processione delle barche, con tutta la magia che porta la sera, il mare e la devozione così ben rappresentata, è un evento popolare senza precedenti nel municipio lagunare. I villaggi di pescatori in tutta l’isola hanno adottato, in qualche modo, questa tradizione. Quella di marittimo o pescatore è una professione con rischi, che fa vedere sempre una fede ancora più grande e più emozionale proprio per le particolari caratteristiche di questo lavoro.

Il caso di La Punta del Hidalgo non è diverso. La Virgen del Carmen è portata in palmo di mano dagli abitanti di questa città, che la chiamano con affetto “La Guapa” o “Madre dei marinai”. Anche nel 2014 La Hoya si popolerà di molti visitatori attratti della bellezza e dell’unicità di questa festa, che culminerà in un grande spettacolo di fuochi artificiali.

(Bina Binella)