Tenerife si collegherà tramite cavo sottomarino con 21 paesi in Africa

pag09 5_page-carousel-sgDiversi anni fa, il Cabildo di Tenerife, attraverso una joint venture, Canalink, iniziò la posa in opera del cavo sottomarino tra la penisola e il sud di Tenerife, che a sua volta venne collegata a Gran Canaria e a La Palma. Questa infrastruttura, che entrò in servizio quasi tre anni fa, permise alle società di telecomunicazioni di offrire i loro servizi nelle isole, mettendo così fine al monopolio in questo settore. Inoltre questa struttura fu legata alla costa marocchina, facilitando l’incorporazione di più clienti. Questo cavo di rete sottomarino in fibra ottica permetterà a Tenerife di unirsi anche con il nuovo cavo ottico di  ACE (African Coast to Europe), consentendo la connessione tramite cavo con 21 paesi dell’Africa occidentale, nella seconda metà di quest’anno.

Questa linea in fibra ottica arriva a Granadilla, e a sua volta è collegata ai principali centri di ricerca come l’Istituto di Astrofisica delle Canarie o l’Università di La Laguna, in modo da consentire a imprese internazionali, che forniscono i loro servizi ai paesi africani, di stabilirsi nella zona industriale di Granadilla, con un grande incremento della zona industriale.

(Roberto Trombini)