Alla ricerca del chiringuito

pag07_20130811_185006_Un lungo paseo (passeggiata) lungo mare. Itinerari spettacolari creati da una successione di eruzioni vulcaniche. Nella mia passeggiata mattutina, alla ricerca del “chiringuito”…, lunga passeggiata sul lungo mare, fornito di panchine di pietra con forme diverse, originali, ecco scorgere in lontananza, due bungalow, non ben identificati, fino a quando, camminando camminando, li raggiungo, il lavoro in corso promette bene, le palme sono quasi pronte a essere liberate dal fascio e trasformare questo scorcio di spiaggia abbandonata in  un oasi di pace, ordinata e pulita, organizzata (finalmente!).

Viva il Chiringuito, caratteristica spagnola, piuttosto che gli stabilimenti balneari dove non vedi che un tappeto di lettini e ombrelloni, non sai più ritrovare il tuo se ti immergi in mare, slalom per arrivarci e soprattutto gomito a gomito col vicino sconosciuto!

Il Chiringuito, piccola e/o media struttura fatta di legno, se ben gestito dà un tocco di esotico… di affascinante, godendo della brezza e del panorama, e soprattutto della comodità di avere un servizio a bordo oceano: poter bere una birra o dell’acqua, avere dei servizi igienici, e probabilmente un pezzo di spiaggia esente cacche di cane. Per ora ci sono dune di sabbia importata, che mi piace pensare servano per “inventarsi” la playa, un po’ come nelle altre località dell’isola, spiaggia che onestamente ora lascia un po’ a desiderare, rocce e pietre, sporcizia ovunque, difficoltà di aprire un ombrellone, c’è a chi piace, ma non sarà proprio per nulla male un angolino di spiaggia, qualche sdraio e ombrelloni per i più pigri che non vogliono camminare ed inciampare tra i sassi. Aspettiamo tutti la grande inaugurazione!

(Fabienne l’Etoile)