pag15_DSCF7796La signora Carmen Dolores Gonzalez Francisco assicura di aver scoperto una grotta con più di 700 mummie Guanches, che farebbe riferimento alla leggenda mitica de la Cueva. La presunta scoperta di un’enorme camera mortuaria di origine Guanche ha creato non poco scompiglio nell’isola di Tenerife in quest’ultimo periodo, ed ha fatto rinascere in molti canari l’idea/leggenda che esista per davvero la famosa Cueva delle Mille Mummie Guanches. La scintilla che ha fatto detonare la notizia è partita da questa signora che nella sua pagina Facebook, con più di 1300 seguaci, ne ha dato notizia poco tempo fa. Nella sua pagina del social network infatti spiega che questo ritrovamento potrebbe essere proprio la mitica Cueva, non dando però mai indicazione di dove sia, e queste sue affermazioni non sono affatto banali e non sono passate inosservate alla Guardia Civil. Il ritrovamento di questa caverna di mummie Guanches, che dovrebbe essere in un luogo di sepoltura nascosto e presumibilmente santo, va a toccare un punto critico e sensibile nelle Canarie, sembra impossibile che esista una grotta simile, ancora non trovata o scoperta e contenente centinaia di cadaveri di aborigeni mummificati. Dal punto di vista storico, nel 1764 si scoprì una grotta che venne denominata appunto la Cueva de las Mil Momias, conosciuta anche come la Cueva de los Menceyes,  credendo fosse l’ultima dimora dei capi Guanches. Gli storici e i ricercatori la collocavano nel Barranco de Herques, tra il municipio di Fasnia e Güímar, ed effettivamente al suo interno trovarono un gran numero di Guanches mummificati. Questa scoperta segnò un gran punto di partenza per l’archeologia preispanica canaria, con un unico neo: non si conoscono le coordinate della “fatidica” Cueva! In altre parole non si sa dove sarebbe situata, almeno fino a pochi giorni fa. Quindi dopo più di due secoli di enigma, dopo un libro e delle speculazioni sopra questa grotta, una signora dice di aver scoperto il luogo. La Guardia Civil comunque per il momento ha minato la credibilità di questa signora, la quale ha promesso una conferenza stampa nel prossimo futuro, durante la quale porterà le prove della sua scoperta. Per il momento afferma semplicemente che la grotta, localizzata nelle vicinanze di Ifonche, in Adeje, ha, nel suo interno, 2731 pelli su cui si trovano scritte ricche di informazioni, come anche sembra ci siano 2100 coltelli, cucchiai, forchette e altri utensili. Inoltre porta a conoscenza di altri luoghi da lei scoperti, come un cimitero tra Güímar e Santiago del Teide (NdR alla faccia del GPS!), un enorme cimitero, sempre in una cueva enorme, con i corpi collocati ordinatamente e probabilmente con un preciso significato. In attesa della prova che confermi l’ipotetica scoperta della grotta Guanche noi diciamo che la Cueva delle Mille Mummie crea comunque fascino e mistero attorno alle nostre isole Canarie.

(Bina Binella)

(ma non finisce qui…)