pag13_caserio 1
Caserio Rural Los Partidos

TENERIFE NASCOSTA…..IN MOTO

Las Charcas de Herjos e il Caserio Rural Los Partidos.

Proseguiamo con la nostra esplorazione dei luoghi meno frequentati, e per questo molto suggestivi, di Tenerife.

Per questo mese vi parlerò di due luoghi molto vicini tra di loro e soprattutto molto diversi. Percorrendo la strada che collega Santiago del Teide con Icod de Los Vinos, piena di curve bellissime da percorrere in moto, che attraversa una zona ricca di verde, si arriva ad un bivio dove è segnata la direzione per Los Llanos e la Montañeta. Proseguendo in questa direzione si arriverà, circa 2 km dopo, ad un rondò dove a destra parte una piccola strada sterrata fattibilissima anche con le auto. Sono poco più di 500 mt da percorrere in salita che portano ad una bellissima radura circondata dai pini e dove sorge l’antico Caserio Rural Los Partidos (www.caseriolospartidos.com).  Una spettacolare struttura del ‘700 fatta tutta di pietre e legno con davanti una bellissima “Era”, il famoso “cerchio del grano”. Sembra di essere catapultati in un altro secolo, il silenzio è totale, la vista spazia a 360 gradi e si può ammirare il Vulcano Teide in tutta la sua altezza e splendore. Questo antico caserio è stato, nel corso degli anni, ristrutturato seguendo i metodi antichi e adesso è un Hotel rural dove vi è la possibilità di pernottare e naturalmente mangiare, oppure degustare un buon vino accompagnato da salumi e tanto altro ancora. Da qui partono parecchi sentieri per gli amanti delle camminate. Nelle vicinanze vi è un pino molto grosso, solitario, e spesso quando c’è vento mi fermo sotto i suoi rami e ascolto il fischio che si produce… sembra quasi che stia cantando!!!

pag13_erjos
Las Charcas de Herjos

Insomma, vale veramente la pena di farci un giro e godere di questa piccola “Frittole”, in occasione della luna piena è facilissimo restare incantati e stregati ed è per questo che a volte riusciamo ad organizzare cene per quest’occasione… in più il fascino di dormire in un ambiente antico con la luna che ti illumina il letto non ha prezzo!!! Lasciando il Caserio e tornando sulla strada principale in direzione di Icod, dopo un paio di Km, in corrispondenza di un gabbiotto di fermata dell’autobus (riconoscibile perché vi è una scritta che dice “più papas, meno asfalto”) a sinistra una piccola stradina, sempre sterrata, vi porterà a las Charcas de Erjos. Sull’isola di Tenerife non esistono fiumi o laghi e questo luogo è l’unico dove si possono trovare dei piccoli stagni di acqua dolce. Non vi è nulla di naturale ma è stata opera dell’uomo negli anni ’60 e ’70. Originariamente era una valle ricchissima di terra fertile che con gli anni è stata scavata e portata via per le coltivazioni fino a lasciare un buco enorme. Gli scavi sono cessati quando hanno trovato roccia durissima e impermeabile che con le piogge crea alcuni piccoli laghetti. La natura, si sa, segue sempre il suo corso e questo luogo piano piano si è trasformato. Qui si possono trovare uccelli migratori e una flora poco comune con il resto dell’isola… tranquillità, relax e moltissimi sentieri per camminare. Nei dintorni vi è una ricca produzione di zafferano locale e, nonostante il brutto incendio di maggio del 2012, la zona è tornata verde e  rigogliosa grazie alle nuvole basse cariche di umidità e, a volte, di pioggia. Due posti che vale veramente la pena di ammirare, sempre rispettando la natura, il silenzio e la gente che ci vive…

Un lampeggio a Tutti.


Maxxx  – www.lobosdecanarias.eswww.tourcanary.com