Filariosi: il nemico invisibile del cuore del cane

La filariosi è una malattia molto conosciuta dai proprietari di cani che vivono nelle isole Canarie. La filaria è trasmessa da una specie di zanzara che vive in zone umide e temperate, ci sono due zone della Spagna che sono ad elevato rischio di filariosi, la costa mediterranea spagnola e la Comunità delle Isole Canarie.

Essa colpisce soprattutto i cani, ma possono anche essere infettati altri animali come i gatti e i furetti. La filariosi canina non è considerata una zoonosi (cioè non si trasmette agli esseri umani).

Il ciclo inizia quando una zanzara punge un cane e quindi entra in contatto con il sangue infetto. Nel sangue di questo animale sono presenti microfilarie di dimensioni sufficientemente piccole da penetrare nel sistema digestivo della zanzara, dove queste larve immature evolvono in una fase larvale infettiva e vengono inoculate sempre da una puntura di zanzara ad un altro cane. Da qui si evolvono e crescono fino ad arrivare al sistema circolatorio e poi al cuore, dove raggiungono l’età adulta. I suoi effetti sul corpo parassitato dipendono dal numero di vermi adulti presenti nel cuore e nei grandi vasi cardiaci. (fino a 250 vermi).

La prevenzione è attualmente la migliore arma contro le malattie parassitarie. Se si riesce a interrompere il ciclo del parassita si impedisce il suo sviluppo e quindi la sua diffusione.Oggi ci sono diversi trattamenti alternativi di prevenzione, che il vostro veterinario vi potrà consigliare.

Dott.Antonio Lima Martin ([email protected])