pag06_Squatina_australisNella spiaggia di Las Teresitas i bagnanti ricorrono sempre più spesso alle cure mediche per morsi di Squalo Angelo, neonati o comunque giovani esemplari (è una specie piuttosto rara di razza-squalo che vive sui fondali sabbiosi). Nel periodo estivo, essendoci molto più afflusso di persone sulla spiaggia, si conta circa un intervento alla settimana per i morsi ricevuti. Questi “cuccioli” di “angelote”(nome spagnolo) sono all’incirca di 20 centimetri di lunghezza e vivono in questa baia di Santa Cruz tutto l’anno, ma probabilmente i troppi bagnanti dell’estate li molestano. Il morso non è affatto grave, e la cura è quella di applicare un antisettico nell’area interessata. Il dolore all’inizio può essere pungente, ma parecchie persone non hanno ritenuto necessario farsi medicare, tanto era perlopiù indolore il “morsichino”. I cuccioli mordono come per una possibile difesa, se calpestati dalla gente quando entra in acqua, essendo loro nascosti sotto la sabbia. Non sono pesci che attaccano, ma a nessuno piace essere calpestato. Se la persona che viene morsa è allergica, ci possono essere complicazioni, facilmente risolvibili con un antistaminico.

(Il bagnino della spiaggia)