Adeguamenti per i conducenti stranieri residenti in Spagna

É scaduto il termine entro il quale per tutti gli stranieri residenti in Spagna da almeno due anni é obbligatorio rinnovare la Patente di guida.

Si dovrà adottare la stessa procedura prevista per i cittadini spagnoli, cioé, ogni 10 anni, che diventano 5 per gli over 65, ci si deve rivolgere ad un centro medico autorizzato portando una fotografia per rinnovare la patente ma continuando a detenere anche il documento originale rilasciata dal proprio paese d’origine (che per molti paesi è senza scadenza).

Si verrà quindi inseriti all’anagrafe dei patentati spagnoli e si sarà soggetti al sistema di punti come qualsiasi altro conducente spagnolo.  Per chi lo desideri, si potrà fare volontariamente, anche prima dei due anni.
Il vantaggio di questa opzione è che la patente di guida spagnola sarà concessa senza la necessità di visita medica.  In caso di sequestro della patente, l’originale verrà inviato alle autorità del Paese di emissione.

La misura interesserà più di un milione di patentati della comunità (in particolare rumeni, bulgari, italiani, portoghesi, tedeschi, francesi e inglesi) che per lo più vivono in Catalogna (18%), Madrid (16%), Andalucía (15%), Valencia (14%), Isole Canarie (6%) e in Irlanda (5%).  Il rinnovo della patente di guida sarà obbligatorio per tutti i residenti in Spagna da 2 anni.
La multa per i trasgressori sarà di 200€.