Forte crescita degli sfratti nelle Canarie

Da gennaio a giugno, sono state eseguite nell’arcipelago 2.518 ordinanze del tribunale, 58 in più rispetto all’anno prima. Di queste, 1.249 sono state il ​​risultato di pignoramenti (243 in più rispetto al 2013) e 1.142 riguardavano appartamenti in affitto (144 in meno rispetto all’anno precedente, un meno 11,19%). Le statistiche sono completate con 127 uscite effettuate per altri motivi, 41 in meno rispetto al gennaio-giugno del 2013 (-24,40%). Queste cifre mostrano che nel primo semestre sono stati eseguiti nelle Canarie 14 sfratti al giorno, di cui la metà per mutui insoluti. Nella prima metà dell’anno non sono solo cresciuti nelle isole i pignoramenti ipotecari, ma anche quelli a causa di inadempienze su prestiti garantiti dalla casa stessa, raggiungendo un totale di 2.230, con un aumento del 18,74%. L’esperienza di quest’anno nell’Arcipelago della crescita dei pignoramenti è quasi il doppio di quello che si osserva a livello nazionale spagnolo.