pag12_logos_entidades-21oct14Sono sei anni che è scoppiata la crisi, e da quando ottenere un mutuo è diventato impossibile: tassi di interesse elevati, scartoffie infinite, garanzie, ecc… Innumerevoli ostacoli, e ora ce ne sono anche di più, il che rende la faccenda una vera e propria odissea. Bene, ancora una volta, le banche hanno incominciato ad offrire la possibilità di ottenere mutui finanziati al 100%, che tornano al mercato immobiliare dopo essere scomparsi durante la crisi economica, politica, sociale e finanziaria. Le offerte saranno però mirate solo a clienti strettamente legati con l’istituto finanziario erogatore, o con grandi garanzie di solvibilità e con avvalli qualificati, anche se non è escluso che le banche riaprano nuovamente il rubinetto anche per gli altri clienti.  Ibercaja e Caja de Ingenieros hanno messo nel mercato questa offerta per il 100% del valore stimato, mentre altre sei banche stanno valutando questa possibilità. Una politica come esisteva prima della crisi, quando le istituzioni avevano dato anche oltre il 100% per il finanziamento di immobili, mobili e auto, anche se la regola generale era quella di non superare l’80% del valore fiscale. Ma nel 2008, durante il crollo di Lehman Brothers, il sistema finanziario ha deciso di tagliare drasticamente il credito. Ricordiamo che nel 2008 i tassi di interesse erano sopra il 4%, con un Euribor a livelli record, mentre il punto di riferimento per il calcolo degli interessi ipotecari si trova oggi ai minimi storici, il che allevia ulteriormente gli interessi da pagare. Oggi Ibercaja offre un tasso di interesse del 3% nel primo anno, e uno spread del 2% sopra l’Euribor negli anni successivi. La durata massima del mutuo è di 40 anni. Per ottenerlo, il debitore deve domiciliare la paga o la pensione, e almeno tre bollette pagate di acqua, elettricità, telefono, gas…, stipulare un’assicurazione multirischi, un’assicurazione sulla vita, una spesa minima con la carta, avere un minimo di saldo del conto e investire in un fondo. In cambio, avrà diritto a un periodo “di grazia” di due anni, in cui si dovranno pagare solo gli interessi.  Caja de Ingenieros, da parte sua, offre il 100% a un 4,5%, per poi passare a Euribor +3,5%. Inoltre richiede il reddito familiare, contrattare un prodotto finanziario superiore ai 3000 €, e diverse polizze assicurative: protezione dei pagamenti, sulla vita e sull’immobile. In altre banche, i clienti devono essere capaci di negoziare con le istituzioni finanziarie che, anche se non lo dicono esplicitamente, possono concedere mutui. Auguri, sarà proprio un bel casino.

(Franco Leonardi)