yoga1I ritmi della vita si fanno spesso insostenibili, e tutti i giorni siamo vessati dalle pressioni del lavoro e di tutti i problemi, con la fatica che si fa sentire ogni giorno di più.

In questi casi l’unica soluzione è quella di prendersi qualche istante, giusto qualche minuto, e iniziare un’attività che ci può aiutare a sentirci meglio.

Basta infatti un po’ di yoga, praticato in maniera regolare, per poterci dare una maggiore tranquillità e una migliore carica.

Praticare lo yoga in maniera attenta può aiutare a donarci serenità, ma può anche dare aiuto a livello fisico.

Cosa serve per praticare lo yoga, qualche consiglio utile.

Per cominciare bisogna sapere che per praticare yoga non serve molto, e questo è anche uno dei motivi per cui è un’attività che si può praticare anche senza spendere molto. Alcune cose sono infatti facili da trovare, altre si possono trovare tranquillamente in qualche negozio specializzato presente nella vostra città, oppure in qualche sito specializzato nella vendita di accessori yoga. Innanzitutto il primo consiglio è quello di essere sempre vestiti nella maniera adeguata, per permetterci di stare sempre comodi. Durante la pratica saremo infatti impegnati in movimenti lenti e restare comodi potrà sicuramente aiutarci a mantenere la concentrazione. Inoltre il modo di vestirsi dovrebbe essere adattato alle stagioni. La tenuta giusta ci aiuterà negli esercizi di stretching, ma anche quando ci sarà bisogno di restare fermi nella stessa posizione. Nel caso doveste avere capelli lunghi è meglio legarli, o usare qualche fermaglio. Sempre per quanto riguarda la comodità, lo stesso discorso vale per il tappetino; per praticare yoga ci servirà che questo sia comodo.


Benefici dello yoga

Lo yoga porta moltissimi benefici, non solo a livello fisico, ma anche a livello mentale e psicologico; è un ottimo rimedio per lo stress, aiuta a tonificare i muscoli rilassandoli e a rallentare il processo di invecchiamento, facendoci ritrovare la serenità. Lo yoga è caratterizzato da una serie di attività svolte e basate sulla meditazione, mettendo insieme esercizio fisico e respirazione. Naturalmente, nonostante molto spesso sia quasi venduta come tale, lo yoga non è una semplice ginnastica, ma è una disciplina che tenta in maniera molto più profonda di raggiungere un equilibrio tra mente e corpo; va quindi praticata in maniera attenta e per questo motivo è consigliabile affidarsi ad un maestro. In questo modo è possibile non solo lavorare sulla salute del corpo, ma anche sulla salute mentale, in modo da utilizzare queste attività per sentirsi in pace con noi stessi. Lo yoga deve essere una disciplina incentrata sul raggiungimento di una consapevolezza.

Praticare lo yoga

Proprio per andare incontro allo stress che ci sovrasta ogni giorno, anche grazie alle culture hippies degli anni ’70, in Occidente si è diffuso lo yoga, una pratica in realtà antichissima proveniente dall’Oriente: in origine era intesa come una serie di tecniche meditative; oggi lo yoga è stato inglobato nella cultura moderna, e riproposto in maniera “attualizzata”, ma sempre con lo scopo di raggiungere una sorta di realizzazione spirituale. Esistono vari tipi di yoga che oggi si praticano nelle nostre città, alcuni vicini alla disciplina delle origini, altri invece che sono stati adattati alle esigenze occidentali. Innanzitutto c’è lo Hatha Yoga, traducibile con “yoga rinforzante”, questo è uno dei più antichi ancora praticati. Questa disciplina ha lo scopo di rafforzare il corpo per potersi preparare alla meditazione; in questo modo si controllano le energie, regolando il respiro. Anche il Power Yoga è uno dei più praticati, è volto al bilanciamento di corpo e spirito, ma è una disciplina più occidentalizzata e viene praticata con esercizi aerobici che cercano di migliorare le funzioni del sistema cardiocircolatorio.

(Angelo Vargiu)