Mancano infermieri!

pag15_infermiereIl rapporto di infermieri per 100.000 abitanti in tutto l’arcipelago è passato da 429 nel 2004 a solo 207 al 31 dicembre 2013. Questo nonostante che in questi dieci anni il numero di professionisti registrati sia cresciuto da 8.220 a 10.469, e mentre l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda un minimo di 350 infermieri per 100.000 persone! Un grave problema della sanità Canaria negli ultimi anni, per la mancanza di assunzioni del settore pubblico e la stabilità del lavoro, e che riguarda anche i medici ed altre professioni sanitarie, come ad esempio farmacisti, veterinari e fisioterapisti. Il deficit più significativo resta comunque quello degli infermieri, dove le Canarie sono ultime nell’Unione Europea in termini di rapporto di professionisti per paziente. Gli iscritti all’ordine dei medici sono aumentati vistosamente, e il rapporto è cresciuto negli ultimi dieci anni da 343 a 409 per 100.000 abitanti, ma in questo caso il problema è che solo il 40% di loro hanno un posto fisso nel sistema pubblico, mentre il resto accumula contratti a tempo determinato o lavora nelle cliniche private e convenzionate. Per nulla piacevole quindi la situazione lavorativa del medico in Spagna, dove la disoccupazione e la precarietà si sono consolidate per la professione negli ultimi anni, favorendo l’esodo inevitabile di medici specialisti verso altri paesi con migliori condizioni di lavoro.

(NdR e i pazienti? Forse devono pazientare…)

(Franco Leonardi)