Attenzione: il soccorso SI PAGA! e salato

imageLa penalità di rimborso imposta dal Governo delle Isole Canarie per i salvataggi causati ​​da attività a rischio e/o imprudenza sta facendo le sue vittime, e il più costoso dei 26 casi finora in esecuzione risulta il salvataggio effettuato in quota a La Palma per salvare uno sportivo colpito da un colpo di calore, durante la partecipazione alla corsa in montagna Transvulcania 2014. In particolare, e considerando che c’è un limite massimo di 6.000 € a persona, a questo atleta sono stati richiesti 4.475 €, anche se poi il tutto ricadrà sull’organizzazione della manifestazione, che per tali contingenze è coperta da un’assicurazione. Proprio il trekking, il parapendio e le prove sportive sono quelle attività che hanno causato il maggior numero dei 26 casi aperti per questa imposta risarcitoria, anche se per adesso sembra che ne siano stati pagati soltanto undici, forse perché alcuni casi non sono ancora stati completamente elaborati e la Direzione Generale del Tesoro non ha ancora informato le autorità regionali di quanti stranieri sanzionati (e sforniti di assicurazione) abbiano già pagato.

(dalla Redazione)