epatite-c-come-si-trasmette-curaIl Ministero della Salute del Governo delle Canarie è preoccupato per le ultime modifiche rispetto alla lotta contro l’Epatite C. Le terapie per trattare la malattia costavano finora circa 40.000 € per paziente, cifra che potrebbe ridursi quasi alla metà dopo l’accordo raggiunto dal governo centrale e le comunità autonome, dove il Ministero delle Finanze presterà il denaro per il trattamento di 52.000 pazienti in situazione più grave, e le comunità dovranno restituirlo entro 10 anni. Questo notevole abbassamento dei costi può comportare, secondo le fonti, una “valanga” di turisti stranieri nell’arcipelago per ricevere i farmaci di ultima generazione, il cui prezzo in molti paesi è superiore a quello spagnolo. In Gran Bretagna e Germania, per esempio, i prezzi sono compresi tra 50.000 e 70.000 €. I nuovi trattamenti per l’epatite C significheranno per le Canarie oltre 30 milioni di esborso, compreso la cura dei pazienti in ogni fase della malattia. Nell’Arcipelago, la Sanità stima che siano eleggibili per la terapia 1.200 persone, quelli che hanno un grado di fibrosi F4, F3 e F2. Il nuovo piano del Ministero della Salute obbliga inoltre le Comunità Autonome a tenere un registro, al monitoraggio e alla revisione periodica dei pazienti con epatite C, quindi gli ospedali necessitano di una qual infrastruttura per fornire i risultati in modo adeguato. Dal 1° aprile sono poi entrati in vigore i nuovi antivirali contro l’epatite C, con gli stessi principi attivi ma con un prezzo più basso.

(dalla Redazione)