I colori per la salute

pag11_La Cromopuntura (o terapia del colore) è una terapia completamente non invasiva.

E’ una disciplina frutto di una ricerca che si articola su conoscenze millenarie (colori, agopuntura, chakras) e i suoi principi si basano sul semplice concetto che le vibrazioni generate dal movimento circolare dell’operatore, proprio come la luce al variare del colore, a seconda del caso, consentono differenze di potenziale in grado di apportare beneficio. La Cromopuntura costituisce la base per lo studio delle differenti vibrazioni dei colori e consente un approccio diagnostico basato sulle caratteristiche proprie dei colori e sul loro possibile significato nella terapia psicofisica. Per il migliore utilizzo di questa tecnica è utile conoscere anche alcune nozioni di base relative ai Chakras e ai Meridiani della Medicina Cinese. Infatti i Chakras e i Meridiani costituiscono il percorso privilegiato per le benefiche vibrazioni che vengono generate dall’uso della penna ottica usata in questa disciplina. Questa terapia è utile a tutti, senza limiti d’età. La Cromopuntura può diventare una vera e propria terapia personalizzata, attraverso la quale non si considerano soltanto i disturbi manifestatisi, ma l’intero individuo. E’ quindi possibile calibrare la sua azione sulla base delle particolari caratteristiche di ogni persona. Sotto questo aspetto, è da considerare una vera e propria terapia olistica. La penna ottica è lo strumento necessario per effettuare le applicazioni di Cromopuntura: questa è dotata di una serie di punte ottiche, che consentono l’irradiazione dei sette colori principali nonché di altre sfumature degli stessi. Si applica anche per Terapie Spirituali. E’ un metodo utile per coadiuvare le terapie riconosciute dalla Medicina.

(Elisabetta Trentini)