Los Pocitos: un luogo di pace e di libertà

pag10_72597215Nella costa frastagliata della frazione di Añaza, si possono incontrare alcune piccole spiagge di ghiaia, come la spiaggia del Morto. In questo paesaggio costiero sorge lo scheletro di un enorme hotel abbandonato fin dagli anni ’50. A lato di questo scenario ci sono due piccoli villaggi di casette di marinai: Santa Ana e Los Pocitos. In questo secondo, vivono una dozzina di famiglie che mantengono pulite le spiagge e le piccole insenature. In quest’inverno molto piovoso, la strada che scende verso la spiaggia è stata distrutta dalla forza dell’inondazione, invasa da tonnellate di rocce e fango che attraverso il barranco sono arrivate giù al mare. Secondo i residenti, che avevano già vissuto situazioni simili nel passato, vivendo proprio nella “bocca”del barranco, quest’anno il maltempo è stato molto più aggressivo rispetto agli anni precedenti, avendo anche distrutto alcune capanne  adibite ad abitazioni sulla spiaggia e usate per i fine settimana dei residenti.

L’atmosfera nella costa di Los Pocitos è di pace e di libertà nonostante i danni e i disagi. Nei giorni di festa le famiglie affollano le proprie capanne sulla spiaggia, i bambini giocano, pescano e nuotano, mentre i genitori cucinano, dipingono le loro piccole barche, e alcuni sistemano le loro case, o preparano l’attrezzatura da pesca, chiacchierando tra loro con un rispetto e cordialità unica, che, in effetti, colpisce molto. C’è anche una piccola cappella con una targa che recita: “Esta capilla fue bendecida el día 2 de mayo de 1982 por el reverendo Jesús Luis Pérez. Asociación Amigos Los Pocitos. Presidente, Manuel Darías Navarro”.

Tutta la zona di Añaza non si può dire sia un quartiere dormitorio, come in molti ipotizzano o definiscono, ma un meraviglioso spazio dove c’è molta attività sociale e un importante sviluppo commerciale. Ci vivono persone umili, solidali e con un gran cuore, ci sono quasi 10.000 persone in questo circondario che è stato costruito nel 1989, e si caratterizza come un quartiere dove la maggior parte dei residenti sono giovani.

(Bruno Martini)