Giallo: il colore protagonista dell’estate!

pag26_gialloInizia l’estate, lasciamo i colori bui nell’armadio, e accendiamoci di energia e vitalità, ricopriamoci di “giallo”. Il colore che perfino Kandiskij definì come “il colore della risata folle”, il colore delle persone estroverse e che non temono gli sguardi degli altri. Giallo come colore alchemico, come l’oro, colore che porta fortuna… Indossalo e ti regalerà sguardi di incuriosita ammirazione, metterà in risalto l’abbronzatura, ti renderà decisa e sorridente. Questa tonalità vistosa e molto solare, può infatti essere adatta per creare look anche sofisticati e raffinati. Insomma un colore “scacciacrisi” così come deve averlo concepito anche Miuccia Prada che con un colpo di spugna cancella anni di storia del costume per risalire alle radici della civiltà con abiti in tessuti stropicciati, a cui imbastiture e fili di metallo invisibili conferiscono forme lineari e volumi cangianti. Inneggia al giallo Van Gogh l’abito asimmetrico in organza dal sapore esotico della nuova collezione di alta moda firmata Armani Privé. Con riflessi giallo pannocchia, pieni e smaglianti come quelli delle spighe di grano, esaltano la naturale eleganza delle princesse dégradés di Celine che strizza l’occhio all’universo tribale, in sintonia con Dior dove John Galliano, in una profusione di ricami realizzati con conchiglie, perline e denti d’avorio su gonne danzanti a balze di chiffon e georgette, rivanga un suo viaggio memorabile nell’Africa dei Masai. Qui, il visionario talento di Gibilterra è rimasto ammaliato dall’innata eleganza delle donne del luogo, ieratiche e regali. Sembra il giallo della tuta di Uma Thurman in “Kill Bill” quello che dona luce e colore ai vestitini lievi e cocotte di John Galliano, mentre da Givenchy Riccardo Tisci smorza i toni per proporre un giallo acidulo nelle tuniche di voile solcate da giochi di ruche color ghiaccio. E’ un giallo limone quello che anima il peplo da vestale stile Elena di Troia (anch’essa dai capelli biondi come narra Omero nell’Iliade) disegnato per Salvatore Ferragamo da Cristina Ortiz, interamente plissettato con pieghe irregolari, dalla vena wild.

(Anna Maria Resta)