130 milioni dalla Commissione europea per le Isole Canarie, Madeira e Azzorre fino al 2020

pag08_bruxelles-6La Commissione europea ha annunciato al governo delle Canarie l’approvazione del nuovo programma di cooperazione territoriale per Madeira, Azzorre e Canarie, con un budget di 130 milioni di euro fino al 2020, l’85% finanziato dal Feder. I fondi saranno utilizzati principalmente per i progetti in materia di innovazione, competitività e internazionalizzazione delle imprese, insieme a ricerca e sviluppo e protezione ambientale. A questo prossimo programma operativo parteciperanno anche Capo Verde, Senegal e Mauritania, consentendo così di allargare l’area naturale di influenza socioeconomica e culturale e aumentare le possibilità di cooperazione. I progetti di questa edizione rientrano in cinque aree. Il primo è dedicata alla promozione della ricerca, dello sviluppo tecnologico e l’innovazione, con particolare attenzione al trasferimento di tecnologia dalle università e dai centri di ricerca alle imprese, mentre il secondo mira principalmente ad aumentare la competitività delle imprese e migliorarne le condizioni per l’internazionalizzazione. Il terzo è finalizzato a promuovere l’adattamento ai cambiamenti climatici e la prevenzione dei rischi, per migliorare la capacità di rispondere ad eventuali imprevisti naturali che colpiscono l’area della cooperazione. La tutela dell’ambiente e il miglioramento delle amministrazioni e dei servizi pubblici completano i restanti due assi del nuovo programma operativo. I beneficiari degli aiuti sono le amministrazioni regionali, locali e gli enti; università, centri di ricerca, istituti di tecnologia e fondazioni; camere di commercio, associazioni di imprese e professionisti; e altre entità pubbliche e private non-profit con sede in regioni delle isole Canarie, Azzorre e Madeira. Il prossimo 10 settembre dovrebbe costituirsi il comitato che darà il via al programma e si incaricherà di convocare il primo bando a cui potranno presentarsi tutti quei progetti che aspirano a richiedere questi aiuti.

(dalla Redazione)