Proprietà privata???

pag_02_arrestan-hombre-entrar-casa-ver-televisionAvendo sentito molte polemiche nei vari forum rispetto alla legge, mi viene spontaneo chiedermi quante persone l’hanno realmente letta e quante sono consci della sua portata e ripercussione sull’economia canaria. Sembra diventato un gioco botta e risposta di ignavi, solo per il gusto di criticare e voler vedere losco verso chi questa legge la combatte. Poi, siccome ci piace schermarci, dicono che la legalità è la strada giusta, come se nell’ultimo periodo della politica italiana, loro non avessero visto, il peggio del peggio proprio da quelli che le leggi le fanno. Non sempre è giusta la legalità e in questo caso non lo é. Perché lede il diritto alla proprietà privata. Perché protegge una ristretta cerchia di persone, non canari, a discapito di chi dovrebbe essere padrone di decidere a casa sua, perché é una legge per le lobbies, e non per la gente. Non si tratta, come ho sentito squallidamente dire, di pagare o no le tasse, anzi, che questa legge fosse discussa lo hanno chiesto proprio quelle famiglie che affittano ai turisti, per regolarizzarsi e non vivere lo spettro della illegalità. Cosa chiedevano? Potersi legalmente iscrivere all’ufficio del turismo come casa, hostal, b&b, pagare le tasse e sentirsi legalmente autorizzati ad esercitare, cosa che al momento non erano. Il governo, che in un primo momento ha visto positivamente questa richiesta, all’ultimo l’ha tradita, negando a queste famiglie di poter continuare il loro lavoro, lavoro che facevano da anni con il consenso di tutti, peraltro. Speculatori? No, famiglie normali, gli speculatori, cercateli negli alberghi all-inclusive, è più probabile che si trovino lì. Che cosa si discute oggi? Il ricorso, evidentemente, semplicemente perché, non si può far aprire diecimila tabaccai e poi vietare il fumo, perché quelle 10.000 persone non hanno più lavoro. E se é vero che il fumo porta la morte ed è giusto abolirlo, il turismo in Canaria portava ricchezza e soldi… gente diversa, gente che rifiuta il tutto incluso, gente che gira, che vuole addentrarsi nella vita canaria… non gente che dice di andare alle Canarie, gente che alle Canarie ci va davvero… dai taxi, ai noleggi, agli autobus, ai pasti, agli svaghi, questa è la gente che consuma in Canaria, non quella del tutto incluso. Vero, in alcune zone ci si può regolarizzare, ma voi andreste in vacanza a Pioltello? Sì, perché loro ti permettono di affittare in zone non turistiche. E non b&b, a corpo unico, quindi con un costo a volte troppo alto per chi arriva… e inutile per chi cerca nell’hostal contatti, relazioni, aiuti, guida insomma. Altro aspetto da non sottovalutare, la compravendita immobiliare. Molta gente voleva acquistare per affittare a turisti, gestendosela direttamente e vivendo qui… speculatori? No, risparmiatori che non vogliono perdere il loro capitale. Io beh credo che a ‘sto punto mi rifarei i conti fossi in loro. Quindi… se loro non comprano, l’altro non restaura, l’altro non vende piastrelle e tutto cade a pezzi. Per cosa? Per un turismo tutto incluso, gestito dall’estero, che riempie di gente con il braccialetto, che vanno a  prendere in aeroporto, la soggiornano in un tutto incluso per una settimana e la riportano in aeroporto. Vogliamo delle Canarie così? Allora diciamo che ricorrere è sbagliato, ma se la nostra idea è quella di un mondo dove tu possa vivere, fare il tuo lavoro, guadagnare il giusto per qui e stare sereno, beh, allora, questa legge non si può NON combattere. E duramente. Ed anche a  Bruxelles se sarà il caso.
(Alma Canaria)